Hanno diritto a farci il bagnetto insieme e a farlo dormire in mezzo sul lettone (ora questo si chiama “diritto alla genitorialità”, attenti a non usare altri termini inappropriati, sennò lo diciamo alla Commissione Segre e ve la fa pagare in quanto fomentatori di odio e discriminazione. Quello si chiama solo “diritto alla genitorialità”. Non altri termini, per cortesia. Ringraziamo i 5 Stelle per il generoso collaborazionismo). Il vero obiettivo della Commissione Segre è questo

Torino, la rabbia di una madre: “Mi hanno strappato mio figlio per darlo a una coppia omosex”

 

  – Quella di Roberta non è solamente la storia di una mamma che sta lottando per riportare a casa i propri figli. Di genitori che si sono riscattati da un passato difficile e stanno cercando di ricomporre il puzzle della propria vita ce ne sono tanti. Ma la sua storia è diversa. Nel suo caso, infatti, sembra di intravedere lo stesso movente ideologico che avrebbe spinto Federica Anghinolfi, paladina dei diritti Lgbt e responsabile del servizio sociale integrato dell’Unione di Comuni della Val d’Enza, ad affidare un minore a una coppia di omosessuali. Ma andiamo con ordine.

Roberta oggi ha 32 anni. Ne aveva appena 24 quando i servizi sociali del Comune di Torino le hanno tolto i bambini: Riccardo, Maria e Ginevra. Quel giorno non se la scorderà mai. “Sono andata a prenderli all’uscita di scuola – racconta in esclusiva a Il Giornale.it – e non li ho trovati, non c’erano più, li avevano portati via”. Roberta e i bimbi vivevano già da qualche tempo in una comunità mamma-bambino in provincia di Torino. “Quando ho scoperto che il mio ex marito si drogava ho chiesto aiuto agli assistenti sociali – spiega – che ci hanno mandato in comunità”. Quello che doveva essere un modo per proteggere la famiglia ha finito con lo smembrarla. Roberta finisce in mezzo alla strada, i suoi figli, invece, vengono mandati in comunità minorili diverse.

La situazione si sblocca nel 2014. Maria e Ginevra vengono affidate alla zia, dove si trovano tutt’ora, la storia di Riccardo, invece, è più complicata. Viene affidato alla nonna materna che dopo poco rinuncia. “Ha preso il bambino – racconta Roberta, che con sua madre ha sempre avuto un rapporto conflittuale – e senza nemmeno avvisarmi lo ha riportato indietro”. Siamo nel 2016 e il bimbo ha ormai dieci anni. L’accaduto le viene comunicato da un’assistente sociale. Ma non è la sola novità. Riccardo, dopo essere stato rifiutato dalla nonna, è stato già dato in affido ad una coppia gay. Roberta non crede alla sue orecchie. Le sembra una cosa assurda. “Dicono di volere il bene di mio figlio, ma un bambino – si domanda – non avrebbe diritto a crescere con una madre e un padre?”.

PUBBLICITÀ

L’avvocato Simona Donati che assieme al collega Silvio Delfino sta seguendo il caso di Roberta ci ha spiegato che “a differenza delle adozioni, non esiste una norma che vieti espressamente l’affido di un minore ad una coppia gay ma neppure una che lo consenta”. La legge 184 del 1983 stabilisce che “il minore temporaneamente privo di un ambiente familiare idoneo è affidato a una famiglia, preferibilmente con figli minori, o ad una persona singola, in grado di assicurargli il mantenimento, l’educazione, l’istruzione e le relazioni affettive di cui egli ha bisogno”. Insomma, in materia di affidamento la normativa fissa una corsia preferenziale per le famiglie tradizionali e non c’è nessun riferimento alle unioni civili. Ma non è finita qui.

Come ha scoperto il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Maurizio Marrone, infatti, “a gestire l’affido di minori alle coppie omosessuali come consulente interna c’è un’assistente sociale del Comune che è contemporaneamente attivista Lgbt e fondatrice di una nota associazione di aspiranti genitori omosessuali”. Quello che potrebbe apparire come un conflitto di interessi sembra non preoccupare l’amministrazione pentastellata. Tanto che a gennaio di due anni fa la funzionaria ha partecipato ad un incontro pubblico “per riflettere sull’affidamento dei minori a persone o coppie omosessuali attraverso la condivisione dell’esperienza di alcuni protagonisti”.

Tra le testimonianze c’è anche quella dei due papà affidatari con cui vive il figlio di Roberta. Il tutto con il patrocinio dell’amministrazione comunale. La stessa che negli ultimi mesi si è distinta per aver fatto da apripista alla trascrizione anagrafica dei figli delle coppie gay nati all’estero con la maternità surrogata. “Ci chiediamo se nella Torino amministrata dai Cinque Stelle – denuncia Marrone – le famiglie povere non siano diventate il safari park per le coppie gay ricche in cerca di figli”.

Leggi la notizia su Il Giornale

gay-pride75429683_2768248473185706_4033785902323990528_n12208559_681824635286815_6578061673528786725_n.jpg6F6FD609-D501-49AB-B81D-E790F27EDECCgay-pride-2011-paris0004F24B-il-gay-pride-a-istanbul

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

“Le donne non sciolgano i capelli per non eccitare gli Angeli” (i primi Padri della Chiesa esortavano perciò le donne a indossare il velo). Ecco chi sono gli Angeli

Tellinger: noi, specie schiava degli Dei venuti dallo spazio

«Siamo stati creati o ci siamo evoluti? La verità sta probabilmente nel mezzo, ed è sconvolgente». Lo afferma UnoEditori, nell’annunciare l’uscita per l’Italia del libro di Michael Tellinger “Specie Schiava degli Dei” (titolo originale: “Slave Species of the Gods”) con la prefazione di Mauro Biglino. «Tellinger ci dimostra come l’uomo sia frutto di una manipolazione genetica effettuata da una specie aliena, gli Anunnaki, per realizzare la loro missione sulla Terra». Lo confermerebbero scoperte spiazzanti, come i fossili di “umanoidi”: quel che resta degli antichi Figli delle Stelle? Attraverso un’analisi meticolosa e comparativa di testi antichi (sumeri e biblici) con moderne conoscenze, secondo l’editore «emerge un affresco storico che ricostruisce l’epopea dell’uomo, la sua relazione di schiavitù con gli “dèi” e la sua possibile riscossa e liberazione». La deduzione è drastica: «La storia ufficiale è una menzogna necessaria a far sì che l’umanità rimanga nell’ignoranza per continuare a servire i creatori». Secondo Tellinger, la specie umana è il risultato di una manipolazione genetica: l’Homo Sapiens sarebbe un ibrido ottenuto dall’incrocio tra Anunnaki e Homo Erectus. Esiste una radice comune all’origine di tutte le civiltà della Terra, e i miti – è la tesi del libro – sono di fatto il riflesso archetipico di realtà storiche, di eventi realmente verificatisi. Quanto al denaro, «è stato inventato dagli Anunnaki come strumento di controllo della razza umana».

Anche Tellinger si inserisce quindi a pieno titolo nel filone di studio della cosiddetta paleoastronautica. L’ipotesi: la nostra specie deriva dall’avvento, sulla Terra, di visitatori non terrestri, scambiati per “dèi”. Nel libro, Tellinger traccia una dettagliata Michael Tellingerteoria sulle origini dell’uomo, combinando diverse aree di ricerca nei vari settori della scienza. Allo stesso tempo, l’autore offre una visione che collega idealmente tutte le ipotesi formulate da vari studiosi – il sumerologo Zecharia Sitchin, il biologo Pietro Buffa, l’antropologo bosniaco Sam Osmanagichh (scopritore delle Piramidi di Visoko), lo scrittore svizzero Erich von Däniken (teorico degli “antichi astronauti”) – confermando la validità delle conclusioni proposte. Al lettore, Tellinger offre «un quadro complessivo logico», che sostanzialmente «allarga gli orizzonti della nostra conoscenza e consapevolezza». Michael Tellinger è uno scienziato, esploratore e autore sudafricano. La sua ricerca si estende su una vasta gamma di argomenti come l’archeologia, la mitologia, la scienza di frontiera, ma anche la fisica quantistica, la natura della realtà, le origini umane, le religioni e le origini del denaro, senza trascurare aspetti come la “spiritualità” e la consapevolezza dell’individuo.

«Il suo approccio analitico e scientifico ha prodotto risultati che costringono a ripensare alle nostre origini e alla storia come ci è stata raccontata», sostiene l’editore italiano. Tellinger, del resto, sa di cosa parla: ha scoperto i resti di antichissime civiltà scomparse nell’Africa del Sud. Di fatto, si è imbattuto in «milioni di strutture circolari in pietra che risalgono a oltre 300.000 anni fa». Datazioni che riducono in cenere la cronologia fino a ieri proposta dalle convenzioni archeologiche. Per primo, Tellinger si è accorto che quegli “anelli” rocciosi non erano semplici muretti costruiti da pastori per deliminare i terreni di Tellinger con alcuni dei suoi repertipascolo. Attualmente, infatti, le strutture circolari scoperte da Tellinger sono riconosciute come «la più vasta concentrazione di rovine in pietra sulla Terra». Di questa scoperta fa parte anche il cosiddetto Calendario di Adamo: è il più antico calendario solare megalitico al mondo. Astronomi di trecentomila anni fa, nell’estremo Sud del continente africano? «La conoscenza del suono, della risonanza e dei campi toroidali – aggiunge l’editore – ha permesso a Tellinger di riconoscere gli antichi strumenti e la tecnologia avanzata utilizzata da queste antiche civiltà». Oltretutto, gli insediamenti africani sono a poca distanza dalle più antiche miniere d’oro della Terra.

La ricerca di Tellinger collega gli Anunnaki delle tavolette sumere all’attività estrattiva dell’oro in Sudafrica, condotta in migliaia di antiche miniere. In più, solo ieri – nel 2018 – il ricercatore «ha scoperto un gran numero di fossili di umanoidi, rettili giganti e forse Anunnaki che coprono intere montagne del Sudafrica». Reperti destinati probabilmente a sconvolgere le attuali nozioni cui è pervenuta la paleontologia? Dal canto suo, Tellinger prosegue con impegno l’attività intrapresa. La sua urgenza di comunicare a tutti le sue scoperte è testimoniata dai quattro libri di fama internazionale che ha dato alle stampe: oltre a “Sleeve spaces of the Gods”, sullo scaffale figurano “Adam’s Calendar”, “Temple of the African Gods” e “Ubuntu contributionism – a blueprint for Human Prosperity”. Tellinger è il fondatore dell’Ubuntu Liberation Movement of Unity & Higher Consciousness, la cui filosofia promuove a livello mondiale «la creazione di una nuova struttura sociale per liberare l’umanità dalla schiavitù del denaro e del capitalismo». Tellinger è un oratore coinvolgente, in grado di collegare spunti Il libro dii Tellingerapparentemente separati e lontani, riconducendoli in una rete logica che consente di ricostruire in modo teoricamente più coerente il percorso dell’umanità.

Tellinger ha spesso condiviso il palco con altri ricercatori di fama internazionale: oltre a Graham Hancock, Erich von Däniken e Sam Osmanagich, nelle sue numerose conferenze in tutto il mondo è intervenuto accanto a personaggi come il giornalista Jim Marrs e l’orientalista Robert Temple, l’ufologo e medico Steven Greer, il fisico Stanton Friedman. Ha lavorato con David Wilcock, appassionato indagatore delle nostre origini insieme all’ufologo e militare statunitense Bob Dean. Tellinger ha condiviso la sua divulgazione con voci indipendenti come quelle di Kerry Cassidy (Project Camelot), lo scrittore-ufologo Andrew Collins e l’archeologo austriaco Klaus Dona, senza dimenticare il russo Valery Uvarov, specializzato nello studio delle piramidi. Di Tellinger, che qualche anno fa è quasi “inciampato” nei reperti sudafricani (scoprendone la reale natura), si sottolinea come il ricercatore sia «capace di motivare e ispirare» le persone, fino a «proporre soluzioni intelligenti per il mondo folle in cui viviamo», vale a dire: una diversa visione del vivere civile, lontana dalla competitività esasperata dell’attuale sistema socio-economico che sta mettendo a dura prova lo stesso ecosistema terrestre.

(Il libro: Michael Tellinger, “Specie schiava degli Dei. La vera storia delle nostre origini e la missione degli Anunnaki sulla Terra”, UnoEditori, 540 pagine, euro 18,50 – prezzo scontato sul sito dell’editore).

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Gli stessi che caricano queste armi biologiche sono i mandanti dell’ambientalismo “gretino”, la cui vera finalità è la riduzione della popolazione, anche attraverso decrescita e recessione (modello Grecia, sottoposta a rigore dimagrante dalla Troika, la quale sponsorizza capi di governo come Mario Monti)

Big Pharma ci sta iniettando enzimi cancerosi: 
i medici che l’hanno scoperto sono stati assassinati

Jack Murphy
Nagalese vaccino cancerogeno
Non molto tempo fa, Neon Nettle ha riferito dell’epidemia di medici assassinati, la maggior parte dei quali erano della Florida, negli Stati Uniti – leggi il rapporto completo qui .
Tutti gli scienziati condividevano un tratto comune, tutti avevano scoperto che la proteina dell’enzima nagalasi veniva aggiunta ai vaccini che venivano poi somministrati all’uomo.

I medici  “scomparsi” sono :Dr. Jeff Bradstreet,  Dr. Bruce Hedendal, Dr. Barone Holt, Dr.ssa Teresa A. Sievers, Dr.ssa Lisa Riley DO, Dr. Ronald Schwartz, Dr. Jeffrey Whiteside, Dr. Nicholas Gonzalez ed infine il Dottor Abdul-Karim.

Nagalese è ciò che impedisce la produzione di vitamina D nel corpo, che è la principale difesa del corpo per eliminare naturalmente le cellule tumorali.

Nagalase è una proteina creata da cellule tumorali
. Questa proteina si trova anche in concentrazioni molto elevate nei bambini autistici. E lo stanno mettendo nei nostri vaccini!

Questo impedisce al corpo di utilizzare la vitamina D necessaria per combattere il cancro e prevenire l’autismo. Nagalese disabilita il sistema immunitario.

È anche noto per causare il diabete di tipo 2.

Quindi sostanzialmente … non stavano uccidendo questi dottori perché avevano trovato la cura per il cancro o stavano curando con successo l’autismo … li hanno uccisi perché questi dottori avevano fatto ricerche e avevano la prova che i vaccini con cui iniettavano i nostri preziosi bambini era la causa della attuale crisi di cancro e autismo!E che ovviamente è fatto consapevolmente e di proposito! I dottori che hanno ucciso in FLorida avevano collaborato tra loro e si stavano preparando a rendere pubbliche le informazioni.

Spopolamento 101..aggiunge il veleno ai vaccini … rende obbligo per legge che tutti i bambini devono essere iniettati per frequentare la scuola. Metodi di uccisione lenta. Pensano di essere giusti con la loro mentalità di tipo “sopravvivenza del più adatto“. Solo i migliori geni sopravvivono? Queste persone non hanno anima.

Il dottor Ted Broer l’ha svelato su The Hagmann & Hagmann Report,  ci sono volute un’ora intera solo per fare andare in onda b/c il loro show di 3 ore che è stato interrotto e ogni linea radio che hanno provato a usare ha continuato a disconnettersi … e poi i loro server sono stati sabotati.

Hanno chiesto a un gruppo di persone di pregare contro l’attacco e poi finalmente sono riusciti a trovare  una linea radio sicura … e così un’ora intera nello spettacolo sono finalmente tornati in onda e si sono collegati al dottor Broer e la prima cosa che ha detto è stata “I non ho alcuna intenzione e nessun motivo per suicidarmi “.

Era super nervoso nel trattenere queste informazioni … temeva che sarebbe stato eliminato in stile Hastings prima di avere la possibilità di raccontarlo pubblicamente. Quindi ascoltate questa breve clip mentre lui che rompe il silenzio con il suo racconto della storia sul vaccino assassino.È una clip di 19 minuti ma le informazioni più importanti potete sentirle ascoltando i primi 10 minuti. È sicuramente una delle notizie più importanti che avete mai sentito. Dobbiamo farle diventare virali.

References:

http://www.washingtonpost.com/news/morning-mix/wp/2015/06/29/anti-vaccine-doctor-behind-dangerous-autism-therapy-found-dead-family-cries-foul/
https://gcmaf.se/
http://www.faim.org/autism/gcmaf-treatment-cancer-autism-inflammation-viral-bacterial-disease.html
http://www.ageofautism.com/2011/10/dr-bradstreet-nagalase-and-the-viral-issue-in-autism.html
http://gcmaf.timsmithmd.com/book/chapter/52/
http://www.betterhealthguy.com/gcmaf
http://www.nytimes.com/2013/09/15/health/stephen-crohn-who-furthered-aids-study-dies-at-66.html?_r=0

http://www.dr-gonzalez.com/index.htm

*****
————————————————————-

MEDICO SVELA CHE IL VACCINO ANTINFLUENZALE : “È progettato per diffondere il cancro”

getcancerremedies
Sa Defenza 

Il Dr. John Bergman ha rilasciato un avviso pubblico sul “vaccino antinfluenzale“. Il Dr. John Bergman afferma che il vaccino antinfluenzale contiene ingredienti cancerogeni. Un  medico ai vertici dell’eccellenza,  ha messo a verbale, una dichiarazione video, dove rivela che n nei vaccini antinfluenzali sono stati aggiunti “ingredienti che causano il cancro“.

Il Dr. John Bergman ha rivelato che le vaccinazioni antinfluenzali utilizzate per combattere l’ultimo ceppo H3N2, sono praticamente inefficaci e che costringono nel pubblico, tramite tattiche aggressive, la diffusione del cancro.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), l’attuale ceppo influenzale è il più grave fino ad oggi e porta a sintomi più estremi e spesso fatali.

Decine di migliaia di persone sono morte finora durante la stagione influenzale, e con l’aumento del tasso di mortalità, così come della paura, e i cittadini fanno la fila a farsi iniettare i vaccini antinfluenzali, mentre Big Pharma incassa.

Ora, secondo il Dr. Bergman, è emersa la prova che le vaccinazioni potrebbero causare danni   alla salute delle persone molto più gravi  di quanto chiunque avrebbe potuto prevedere in precedenza. decine di migliaia di persone stanno morendo per l’influenza in questa stagione.

Secondo Anna Treague, funzionario sanitario per la salute pubblica, la gravità dell’H3N2 è stata causata da mutazioni nel virus provocate dalle vaccinazioni influenzali. In una dichiarazione alle news di ABC, Treague ha confermato che il ceppo influenzale di quest’anno, ha provocato la morte di migliaia di cittadini, ed è stato causato dai vaccini stessi, affermando: “Credo che il basso tasso di efficacia del vaccino quest’anno sia dovuto alle mutazioni che il virus ha provocato nell’elaborazione dello stesso”. 

Questo è per lo meno una delle ragioni per cui i casi di influenza sono così diffusi quest’anno“. Treague afferma chiaramente che la vaccinazione non è il “MINORE”  dei problemi, se non il problema VERO  il collega di Anna Treague dice che il virus è stato mutato dai vaccini antinfluenzali.

Anna Treague dice che il virus è stato mutato da vaccini antinfluenzali altri esperti di salute concordano con la dichiarazione di Teague, tra cui il Dr Mercola, che è una delle principali autorità mondiali sui pericoli da vaccini. Parlando delle mutazioni causate dai vaccini, Mercola dice “Non è affatto una sorpresa“.

Non c’è solo con la prognosi del Dr Mercola , ma, molti altri medici professionali, medici e dottori di ricerca sono d’accordo. La domanda di vaccini è in aumento. Il problema però è che, dato che sempre più persone si ammalano, più persone fanno la fila per avere i loro vaccini antinfluenzali, e la situazione si allarga e va di male in peggio.

Secondo Treague, il sistema immunitario è più debole all’inizio e alla fine della vita di una persona. Ciò fa sì che il corpo di un bambino o di un anziano debba combattere molto più duramente per respingere i virus di una persona tra i 20 e i 30 anni.

Anche se il vaccino antinfluenzale è efficace solo per il 10% contro il ceppo di quest’anno, il governo insiste ancora sul fatto che è imperativo che ogni cittadino venga vaccinato, nonostante i chiari pericoli.

Come reagiscono le famiglie di coloro che muoiono dopo aver ricevuto l’iniezione vaccinale?

Secondo la medicina allopatica, si dovrebbero affrettare a consultare il  medico di famiglia non appena abbiamo tale esperienza in modo che possano trattarci con farmaci antivirali. I pericoli del Tamiflu non sono però segreti e possono solo ridurre la durata dell’influenza di 12 ore. La linea d’azione raccomandata è di rimanere a casa e non diffondere il virus.

I sintomi di solito compaiono dopo 1-3 giorni di infezione e la maggior parte delle persone di solito si riprende in meno di una settimana. Basta non ignorare i sintomi, tra cui brividi, febbre, mal di testa, tosse secca e dolori articolari e muscolari.

Unisciti al nostro gruppo Facebook per gli aggiornamenti e le ultime novità: ottieni rimedi contro il cancro

https://sadefenza.blogspot.com/2018/10/medico-svela-che-il-vaccino.html

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle, sentire gli odori delle cose, catturarne l’anima. Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo. Perché lì c’è verità, lì c’è dolcezza, lì c’è sensibilità, lì c’è ancora amore
(Alda Merini)

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento