Una delle armi di sterminio di massa usata dall’élite (Deep State) per ridurre la popolazione

UNA LETTERA DA BRIVIDO SUL GLIFOSATO

LETTERA

SMETTILA DI MENTIRE SUL GLIFOSATO, IMPLORA LA MORENTE MARION COPLEY

SONO NELLA TOMBA MA IO ALMENO HO FATTO IL MIO DOVERE

La scienziata ora morta ammonisce e supplica Rowland: “Ho il cancro, non voglio che queste serie questioni mediche vengano disattese prima che io finisca in tomba. Ho fatto il mio dovere”. La lettera in questione è venuta ora alla luce tra i documenti non sotto sigillo della Corte.
Elena Fasulo

*****

PREMESSA DI CRISTINA BASSI SULL’ARTICOLO DI MIKE ADAMS

Traduco questo articolo e lettera da NaturalNews, che in questo momento è nella bufera con google. Questo gli ha reso inaccessibili centinaia e centinaia di pagine. A seguito di molte proteste il sito è stato ristabilito. La motivazione rientra nel calderone delle “fake news”. Mike Adams, il suo proprietario, si è schierato con Trump. Io mi limito solo a tradurre i suoi articoli e lo faccio da anni. Trovo che gli scritti di Adams siano di grande utilità e portino riflessione e conoscenza su temi e verità dove il mainstream “si distrae”.

UNA LETTERA RAGGELANTE VENUTA ALLA LUCE TRA I DOCUMENTI NON SOTTO SIGILLO

La lettera che segue, della scienziata dell’EPA Marion Copley (ora morta di cancro), è venuta alla luce tra i documenti non sotto sigillo della corte, che originariamente erano stati rivelati da Right to Know e postati per esteso qui: Glyphosate.news document page. Qui il PDF del documento: USRTK website, qui il backup archiviato su Natural News.

“PER UNA VOLTA NELLA VITA FAI LA COSA GIUSTA!”

In questa lettera la Copley implora la talpa della Monsanto Jess Rowland di fare il suo lavoro e proteggere il pubblico anzichè gli interessi della Monsanto e dice: “Per una volta nella tua vita, ascoltami e non fare i tuoi subdoli giochi in cui la scienza è a favore di quelli che hanno messo una firma. Per una volta fai la cosa giusta e non prendere decisioni basate sul vantaggio di cui potrà risentire il tuo bonus”.

CORRUZIONE ED INTRALLAZZI TRA EPA E MONSANTO

*****

LETTERA DI MARION COPLEY A JESS ROWLAND, 4 MARZO 2013

GLOFOSATO PROGETTATO IN ORIGINE COME AGENTE CHELANTE

Jess, Da quando ho lasciato l’Ente a causa del cancro, ho studiato ampiamente il processo del tumore ed ho dei commenti sul meccanismo, commenti che potrebbero essere molto utili per il CARC (Cancer Assessment Review Committee) e che si basano sulla mia esperienza decennale della patologia. Prenderò una sostanza chimica per dimostrare la mia visione. Il Glifosato fu originariamente progettato come agente chelante ed io credo fermamente che si tratta dell’identico processo implicato nella formazione del mio tumore, ampiamente sostenuto dalla letteratura relativa.

ARGOMENTI DIMOSTRATIVI SULLA FORMAZIONE TUMORALE GRAZIE A GLIFOSATO E CHELANTI

  • I chelanti inibiscono l’apoptosi, il processo grazie al quale i nostri corpi uccidono le cellule tumorali,
  • I chelanti sono degli interferenti endocrini, implicati nella genesi dei tumori,
  • Il Glifosato induce la proliferazione dei linfociti,
  • Il Glifosato induce la formazione dei radicali liberi,
  • I chelanti inibiscono gli enzimi scavenger (spazzini) dei radicali liberi che per la loro attività richiedono Zn (zinco), Mn (manganese) o Cu (rame),
  • I chelanti legano e inibiscono lo Zinco, necessario per la funzione del sistema immunitario,
  • Il Glifosato è genotossico, una chiave per il meccanismo del cancro,
  • I chelanti inibiscono gli enzimi riparatori del DNA che richiedono co-fattori di metalli,
  • I chelanti legano Ca (calcio), Zn, Mg (magnesio), etc rendendo il cibo carente di questi nutrimenti essenziali,
  • I chelanti legano il calcio necessario per la risposta immunitaria mediata da calcineurina,
  • I chelanti danneggiano reni e pancreas, come fa il glifosato, un meccanismo che induce la formazione del cancro,
  • Un danno a reni e pancreas può portare a cambiamenti clinici nella chimica favorendo la crescita del tumore,
  • Il Glifosato uccide i batteri nell’intestino e il sistema gastrointestinale rappresenta l’80% del sistema immunitario,
  • I chelanti sopprimono il sistema immunitario rendendo il corpo suscettibile ai tumori.

GLIFOSATO PROBABILE CAUSA DI CANCRO

In precedenza il CARC era arrivato alla considerazione che il glifosato fosse “un possibile cancerogeno umano”. La patologia renale negli studi animali, porterebbe ai tumori con altri meccanismi sopraelencati. Ognuno di questi meccanismi, preso singolarmente, può causare tumori, ma il glifosato li causa tutti simultaneamente. È certo che il glifosato causi cancro. Con tutta l’evidenza sopraindicata, la categoria del CARC dovrebbe essere cambiata da possibile in “probabile cancerogeno umano”. I globuli del sangue sono assai esposti ai chelanti. Se un qualsiasi studio mostra proliferazione di linfociti, allora questo è una conferma che il glifosato è cancerogeneo.

LE CONOSCENZE SCIENTIFICHE DEL CARC SONO INDIETRO DI 10 ANNI

NON PRENDERE DECISIONI BASATE SU QUANTO TI VIENE IN TASCA

Per una volta nella tua vita ascoltami e non fare i tuoi conniventi giochini politici con la scienza in favore di chi ci mette una firma. Per una volta fai la cosa giusta e non prendere decisioni basate sul vantaggio di cui potrà risentire il tuo bonus. Tu e Anna Lowit avete fatto intimidazioni sullo staff per ciò che concerne il CARC ed avete cambiato le relazioni finali MI ARC e IIASPOC per favorire l’industria.

GREG ACKERMAN DOVREBBE CONOSCERE QUESTE COSE

I chelanti chiaramente sono interferenti nei segnali del calcio, una chiave che segnala la via in tutte le cellule e che media la progressione dei tumori. Greg Ackerman è ritenuto il nostro esperto sui meccanismi, ma non ha mai citato nessuno di questi concetti al CARC e quando ho cercato di discuterlo con lui, mi ha dissuasa.

GREG È SOVVENZIONATO DALL’INDUSTRIA ED ANCHE ANNA LOWIT PRENDE MAZZETTE

Anche Greg sta facendo i tuoi giochini politici, è incompetente o ha in qualche modo un conflitto di interesse? Il tuo collega del Nebraska ha preso delle sovvenzioni dall’industria, chiaramente ha un conflitto di interesse. Promettimi di non autorizzare mai Anna al comitato del CARC, le sue decisioni non hanno alcun senso razionale. Se c’è qualcuno che prende mazzette nell’OPP questa è lei. Ho il cancro e non voglio che queste serie tematiche mediche vadano disattese prima che io finisca in tomba. Ho fatto il mio dovere.

Marion Copley, March 4, 2013

Traduzione e sintesi Cristina Bassi, per http://www.thelivingspirits.net


ANALISI SULLA PASTA MADE IN ITALY

Sintetizzo qui di seguito notizie di Agroecologia che interessano tutti i consumatori italiani di pasta alimentare. Il documento mi arriva da un amico affidabile oltre che ricercatore prestigioso e noto docente universitario di agroecologia, come il prof Giuseppe Altieri. Le analisi su pasta Barilla, Voiello, De Cecco, Divella, Garofalo, La Molisana, Coop e Granoro presentano sensibili livelli di Glifosate, Cadmio e micotossine Don. Per non mangiare queste porcherie è necessario acquistare solo Pasta Biologica certificata, nella cui etichetta ci sia scritto “Agricoltura Italia”-

ESISTONO PRATICHE INCIVILI CON MISCELAZIONE DI GRANI CONTAMINATI

La prassi di miscelare grani contaminati con grani privi di contaminazione al fine di ottenere partite mediamente contaminate (sia pur entro i limiti di legge) è vietata. La legislazione europea dal mese di agosto 2016 vieta l’uso di glifosato in pre-raccolta per il grano duro, precedentemente autorizzato anche in Italia (dal 2014) per questa pratica incivile e disumana, che mette a rischio la base della dieta mediterranea.

In Italia, però, il glifosate si continua a usare in pre-semina e sotto le coltivazioni arboree, contaminando in ogni caso le acque e i raccolti (primo residuo rilevato in tutta Italia dalle analisi ISPRA), con conseguenze inevitabili sulla salute umana. E, nonostante il glifosate non sia compatibile con gli obblighi di agricoltura integrata su tutto il territorio nazionale (ai sensi del D.lgs 150/2012), trattandosi di un mezzo chimico che sostituisce le lavorazioni meccaniche di taglio dell’erba o l’interramento della stessa prima delle semine, questa porcheria è ancora inserita nei disciplinari di agricoltura integrata delle regioni italiane, che viene addirittura finanziata coi fondi europei agro-climatico-ambientali dei Programmi di Sviluppo Rurale delle regioni, cioè coi soldi delle nostre tasse destinati all’Agricoltura Biologica e alle tecniche eco-compatibili sostitutive di quelle chimiche.

GLIFOSATE VIETATO PER LEGGE DELLO STATO

Il glifosate è quindi, di fatto, inutile, pericoloso e pertanto vietato dalla legge. E nonostante sia ancora in commercio per autorizzazioni precedenti (anche per uso pre-raccolta dei cereali, es. Roundup Platinum) non è possibile utilizzarlo, nel rispetto dei principi costituzionali (ovvero da sempre, visto che la Costituzione è del 1949) e delle norme di legge attuali e derivate.

Anche la Monsanto credo ne sia consapevole, visto quello che scrive nella scheda tecnica del glifosate, come di seguito riportato, in cui cerca di liberarsi dalle responsabilità sull’uso del prodotto (La Monsanto e le sue società controllate non garantiscono circa la completezza e precisione dei dati. L’informazione è data a condizione che le persone che la ricevono ne verifichino l’aderenza alla scopo prima di utilizzarla. In nessun caso MONSANTO Company o sue società controllate sarà responsabile per danni di qualunque natura che risultino dall’uso o dall’affidabilità di queste”).

Occhio anche agli altri Disseccanti, come il Carfentazione, autorizzato per disseccare le Patate prima dei raccolti e per “spollonare i frutteti”, inseriti nei disciplinari di agricoltura integrata obbligatoria, ovviamente in modo illegittimo, antiscientifico e pericoloso per la salute.

Giuseppe Altieri

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: