IL TRAPPOLONE CONFEZIONATO DA SOROS DE BENEDETTI

 

http://video.repubblica.it/embed/cronaca/il-dialogo-fra-il-detenuto-e-il-brigadiere–a-che-serve-picchiare/220828/220034&width=320&height=180

(testimonianza del “povero” stupratore marocchino che avrebbe registrato le voci dei poliziotti che lo pestano in carcere)
Il giornale del cittadino svizzero circonciso, tessera 1 del Pd, ha messo in giro questo trappolone, non difficile da sgamare, perchè si sente chiaramente che i vari spezzoni di registrazione  hanno tutti lo stesso sottofondo, troppo uniforme e troppo monotono per poter essersi svolto nelle carceri italiane. E poi il registratore è troppo ben piazzato, si sente così bene.E dove ha preso il registratore il tipo? Se fosse vero si dovrebbero udire rumori di sciacquoni, altri detenuti della stessa cella che tossiscono, che gridano; rumori di cancellate che si aprono e chiudono. Niente di tutto questo. Sembra di stare nello studio americano della signora Katz, dove si registrano i filmini che isis diffonde attraverso Site. Non solo. Il marocchino recita bene, ma il preteso brigadiere recita malissimo, si sente che sta leggendo da un foglio le battute, che non escono da una conversazione spontanea e a braccio. Il marocchino pare recitare da testi scritti da un sociologo o da uno psicologo, che mettono in primo piano la funzione rieducativa che dovrebbe avere il carcere, dove si cita la costituzione, proprio come fa la ong che ha fabbricato i testi e che chiede l’abolizione dei Cie, sempre in nome della costituzione (che il marocchino non sa neppure cosa sia)
Che politica fanno? Sanno che la fiducia degli italiani nelle forze dell’ordine è cresciuta molto. Così come è cresciuta molto la sfiducia degli italiani verso questo governicchio di mentecatti, che penalizza fortemente le forze dell’ordine, ridotte a forza di tagli con le pezze al culo, proprio ora che l’emergenza criminalità e terrorismo è altissima (sapendo questo i tromboni delle alte cariche istituzionali alla prima della Scala col caxxo che ci vanno. Qualsiasi pinko pallino con un fucile di assalto farebbe strage di poliziotti, male armati -mitragliette degli anni Sessanta- e giubbotti antiproiettile che il fucile d’assalto passa da parte a parte). La simpatia degli italiani per le forze dell’ordine è anche diventata simpatia per quei partiti tradizionalmente vicini agli ideali sindacali delle stesse (aumento stipendi, più mezzi, più sicurezza, e tenere i delinquenti in galera dopo catturati. Basta scarcerazioni facili). Centrodestra, lega,Forza nuova, ecc. Quindi il trappolone è volto a farti apparire carogna e aguzzino il poliziotto, pericolosamente inaffidabile e violatore dei diritti umani, mentre il marocchino (stupratore seriale, condannato a 9 anni) sarebbe la vittima. E anche questo è un aiutino in più al governo criminale (corte marziale) che in tre giorni ha caricato 5000 africani, al 90% tutti giovani maschi, ovviamente in fuga dalle guerre (sappiamo ormai che nei loro paesi è costume che le guerre le combattano i vecchi, le donne e i bambini). Sono 5000 vittime che abbiamo caricato in Libia e salvato (da cosa? Dal lavoro, dalle loro mogli e dai loro figli, dalle responsabilità che avevano verso i loro genitori anziani, malati e verso il loro paese).
Repubblica ha pubblicato. Ma chi ha fabbricato il trappolone? Una associazione che si chiama “A buon diritto. Associazione per le libertà”. Vado a vedere il sito e ….. chi se lo sarebbe mai aspettato? Il sito è stato realizzato con la collaborazione di Open society foundation. Clicco il link “associazioni partner” e viene fuori una valanga di siti di questo tipo: “Lasciateci entrare”; “L’Italia sono anche io”; “Cittadini del mondo”; “No border”, con raccolte di firme per eliminare le barriere innalzate in Ungheria, Slovenia ecc. contro l’invasione. E poi convegni, tavole rotonde su temi come “Mediterraneo, nostra frontiera liquida”, tutti ovviamente pro invasione. Mentre la gente va a lavorare dalla mattina alla sera per pagare le tasse e cerca invano di difendersi dalla delinquenza, soros (compagno di merende di de benedetti, lerner ecc, e verosimilmente suggeritore di renzi attraverso gutgeld), finanzia una galassia di ong che con fanatismo e febbrilmente lavorano per africanizzare Italia e Europa, stanziando per questo montagne di denaro (anche se temo molto che hanno trovato la strada affinchè l’invasione sia finanziata da noi stessi).

La Russia ha recentemente messo al bando sul suo territorio open society e le ong dietro alle quali si camuffa, vere professioniste di menzogna e sabotaggio; in Russia più difficile da attuare, dove la legge contro l’immigrazione clandestina è severissima. Da noi invece proliferano e sguazzano nel verminaio multietnico, anche promosso da tv pubblica a guida bilderberg: non c’è cartone animato, spot pubblicitario o film dove non ci sia puntuale il negro. Al punto che i bambini a casa chiederanno ai genitori: come mai non abbiamo anche noi il negro sul divano che guarda la tv insieme alla famiglia o che ci aiuta a fare i compiti? Frontiere liquide vogliono, società liquida promuovono, cioè quella che non si sa difendere; razionalità liquida, quella dove 2+2 fa 5; polizia liquida, quella con le cartucce difettose e i giubbotti antiproiettile scaduti;sessualità liquida, quella del prof che viene a scuola vestito da donna (se andassi io a insegnare con le infradito ai piedi il preside non mi farebbe entrare in nome del DECORO a cui sono obbligato. Martellatevi i testicoli). Da noi queste ong che promuovono il “liquido” sono libere di scorazzare, prendere soldi pubblici ai fini di mendacio e sabotaggio

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a IL TRAPPOLONE CONFEZIONATO DA SOROS DE BENEDETTI

  1. mario ha detto:

    Condivido pienamente il commento di De Bernardi al video allegato sopra pubblicato. Anch’io penso che la nostra Costituzione – ormai “superata” dai vari trattati internazionali a cui l’Italia “deve” aderire – sembra ormai una sorta di fonte retorica che serve per avallare qualsiasi forma di prevaricazione sociale volta soprattutto contro la gente comune. La nostra Costituzione, molto democratica e giusta, potrebbe essere presa come fonte di “giustizia” da individui che la citano (forse sotto i consigli di qualcuno…) in maniera tendenziosa al fine di metterci gli uni contro gli altri. Spero che gli italiani non ci caschino…
    Per ora, grazie per questo illuminante articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...