ORBAN E’ CATTIVO E DA ABBATTERE PER GLI STESSI MOTIVI PER CUI SONO CATTIVI E DA ABBATTERE ASSAD, PUTIN….LA GERMANIA E’ NEL MIRINO

Per Nuland e compagni di merende neocon i popoli non devono prosperare, vivere in salute e sicurezza, come in Ungheria, Russia e Siria (prima che le scatenassero contro la guerra civile), bensì devono stare sotto il loro tallone in condizione di miseria e fame, come in Italia oggi e in Grecia (in Usa): tasse altissime, salari bassissimi (anche grazie ai negri caricati), tagli alla sanità (se vuoi campare paga), tante ore di lavoro (correre tutto il giorno per sopravvivere), lavoro precario (job act, ossia licenziabilità), declino demografico conseguente (chi si mette a far figli con questa miseria?). Queste sono le riforme che fanno ripartire l’Italia e la Grecia, secondo la ricetta della troika usuraia seguita da Renzi (“suggerito” da gutgeld-soros). Solo in Italia, da inizio anno, 450 suicidi per crisi economica, come oggi si chiama la miseria. Italiani che dormono in auto, italiani che rovistano nei cassonetti. Ma siccome Nuland e neocon hanno intenzione di meticciare l’Europa e di annientare la Germania, ecco che mentre i soldi per sanità e malati di sla non ci sono e se ci sono vanno usati per abbassare il debito pubblico (così fanno sapere i camerieri della troika a Bruxelles), per caricare e mantenere i negri il governo italiano e greco sono autorizzati a non badare a spese. Caricate più che potete predatori sessuali africani tra 20 e 40 (non caricate vecchi, donne e bambini) e lanciateli contro la Germania (http://www.maurizioblondet.it/indovinate-chi-invita-i-profughi-in-germania/), rea di essere un gigante economico troppo vicino e legato alla Russia, in grado di formare con essa La Superpotenza Assoluta dal punto di vista economico e militare. Germania già avvertita in stile mafiosa quando vennero sparsi anni fa batteri di escherichia Ogm in una azienda biologica; morirono varie persone per emorragia intestinale (tedeschi inaffidabili). Avvertita ancora con l’esplosione di un gigantesco stabilimento chimico, successivamente (non seri nelle misure di sicurezza).Avvertita ancora con l’abbattimento dell’aereo della Germanwings (fatto passare come atto di negligenza nei controlli dei piloti). Ancora avvertita con lo scandalo della Wolkswagen (tutte le case automobilistiche truccano sui dati di emissione scarico); questo atto di furbizia e disonestà,  scredita un intero popolo, che godeva di alta affidabilità (il detto “i tedeschi non sanno mentire”, non vale più). E questo anche per punirla per aver invitato Orban a parlare in Baviera (uno che, non solo non beve coca cola, ma ne parla pure male in giro, dicendo che fa male).E ora che accadrà alla Merkel che continua a sentirsi con Putin, in accordo con lui anche sulle faccende siriane? (Intanto si prendano la bomba dei predatori sessuali, che scannino gli uomini e stuprino le donne tedesche; la massomafiostampa e le TV non facciano cenno di tali fatti di cronaca. Il motivo? Ovvio: non bisogna alimentare l’odio razziale!). “Ah, vi abbiamo anche mandato, oltre ai negri, 50 bombe atomiche nuove di zecca, con la raccomandazione, signora Merkel, di puntarle contro lo Zar, anche se questi parla correntemente tedesco, come lei altrettanto fa col russo. Se non le punta, signora, c’è il rischio che da 10 anni di intercettazioni telefoniche sul suo conto possa emergere qualcosa di molto imbarazzante, che la costringerà a dimissioni (abbiamo già individuato il traditore che farà il bel gesto al suo posto). Abbiamo urgente bisogno di una terza guerra mondiale in Europa, stavolta nucleare”.

 

di Antonio Brandi – informareperresistere

Le politiche pro vita, pro famiglia e per l’incremento demografico non riscuotono certo il consenso politicamente corretto dei grandi media e delle Istituzioni internazionali.
Frequentemente, per esempio, leggiamo sulla stampa attacchi contro Viktor Orban, il capo di Stato Ungherese, spesso presentato come un dittatore.
Vediamo ora cosa ci dicono i fatti, dai quali si potranno dedurre le ragioni della propaganda internazionale contro l’Ungheria ed il suo Presidente.
Il parlamento Ungherese ha inserito nella Costituzione la protezione della Vita dal concepimento.
Il Governo fa uscire il paese dalla crisi, manda a casa il Fondo Monetario Internazionale e rende la Banca Centrale indipendente dalle pressioni finanziarie internazionali.
Più bambini sono nati nel 2014 che negli ultimi cinque anni. Il tasso di fecondità totale è 1,41, il valore più alto dal 1997, anche se ancora non è abbastanza alto. Il numero dei matrimoni è aumentato costantemente dal 2010, del 9% nel solo 2014. Ricordiamo che tra il 2002 e il 2010 il numero dei matrimoni in Ungheria era sceso del 23%. Il numero dei divorzi è diminuito del 15% tra il 2010 e il 2013. Il numero di aborti è in continuo declino, ed è diminuito del 20% dal 2010. Grazie ai sussidi alle famiglie 236 miliardi di HUF (fiorini ungheresi) sono rimasti alle famiglie nel 2014. Le pensioni sono aumentate del 19% dal 2011 al 2014.
Dietro a queste cifre vi sono i numerosi vantaggi fiscali per le famiglie: diminuzione delle tasse sul reddito per famiglie con più di due figli, l’indennità di maternità, l’indennità per gli acquirenti della prima casa, l’aumento del 25% nei posti in asili nido e le misure sulla tutela del lavoro.
Numerosi anche i miglioramenti generali dell’economia: 210.000 posti di lavoro in più nel 2014. La disoccupazione al 7.1% (contro il 13.1% in Italia). Il PIL è aumentato del 3.5% l’anno scorso (quasi il doppio della media europea). I salari sono anche in continuo aumento: 4% nel 2014. Con l’eliminazione dei prestiti in valuta estera, sono stati convertiti prestiti per un valore di 3.600 miliardi di HUF, e sono state quindi protette le case di mezzo milione di famiglie. L’ anno scorso il turismo è aumentato del 13% e gli investimenti esteri del 14%.
Questo vero e proprio miracolo è il diretto risultato di una politica di indipendenza monetaria e di supporto alle famiglie che sono il nerbo di ogni nazione.
Riflettiamoci!
Fonte: Notizie pro Vita

L’UNGHERIA HA CACCIATO L’FMI E ADESSO CONTROLLA E STAMPA MONETA SENZA GENERARE DEBITO PUBBLICO.  (informareoverblog)

L’Ungheria si libera dei vincoli dei banchieri. Dopo che è stato ordinato all’FMI di abbandonare il paese, la nazione adesso stampa moneta senza debito. L’Ungheria sta facendo la storia.
Mai più dagli anni ’30 con il caso della Germania, un paese europeo aveva osato sfuggire alle grinfie dei cartelli bancari internazionali controllati dai Rothschilds. Questa è una notizia stupenda che dovrebbe incoraggiare i patrioti nazionalisti del mondo intero ad intensificare la lotta per la libertà dalla dittatura finanziaria.
Già nel 2011 il primo ministro ungherese, Viktor Orbán promise di ristabilire la giustizia sui predecessori socialisti che avevano venduto il popolo della nazione alla schiavità di un debito infinito con i vincoli del FMI (IMF) e lo stato …. d’Israele. Queste amministrazioni precedenti erano infiltrate da israeliani nelle alte cariche, in mezzo al furore delle masse che alla fine, in reazione, hanno votato il partito Fidesz di Orban.
Secondo una relazione sui siti germanofoni del “National Journal”, Orbán si è accinto a scalzare gli usurai dal trono. Il popolare e nazionalista primo ministro ha detto all’FMI che l’Ungheria non vuole né richiede “assistenza” ulteriore dal delegato della Federal Reserve di proprietà dei Rothschild. Gli ungheresi non saranno più costretti a pagare esosi interessi a banche centrali private e irresponsabili.
Anzi, il governo ungherese ha assunto la sovranità sulla sua moneta e adesso emana moneta senza debito e tanta quanto ne ha bisogno. I risultati sono stati nientemeno che eccezionali. L’economia nazionale, che vacillava per via di un pesante debito, ha ricuperato rapidamente e con strumenti inediti dalla Germania nazionalsocialista.
Il ministro per l’Economia ungherese ha annunciato che grazie a “una politica di bilancio disciplinato” ha ripagato il 12 agosto 2013 il saldo dei 2,2 bilioni di debito all’FMI, prima della scadenza ufficiale del marzo 2014. Orbàn ha dichiarato: “L’Ungheria gode della fiducia degli investitori” che non vuol dire né l’FMI né la Fed o altri tentacoli dell’impero finanziario dei Rothschild. Piuttosto si riferiva agli investitori che producono in Ungheria per gli ungheresi, creando crescita economica vera, e non già la “crescita di carta” dei pirati plutocratici, bensì quel tipo di produzione che assume realmente le persone e ne migliora la vita.
Con l’Ungheria libera dalla gabbia della servitù agli schiavisti del debito non c’è da meravigliarsi che il presidente della banca centrale ungherese gestita dal governo per il bene pubblico e non per l’arricchimento privato abbia chiesto all’FMI di chiudere i battenti da uno dei paesi più antichi d’Europa. Inoltre, il procuratore generale, ripetendo le gesta dell’Islanda, ha accusato i tre precedenti primi ministri del debito criminale in cui hanno precipitato la nazione.
L’unico passo che rimane da fare per distruggere completamente il potere dei bancksters in Ungheria, è di attuare un sistema di baratto per lo scambio con l’estero come esisteva in Germania con i nazional socialisti e come esiste oggi in Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, i cosiddetti BRICS, una coalizione economica internazionale. E se gli USA seguissero la guida dell’Ungheria, gli americani potrebbero liberarsi dalla tirannia degli usurai e sperare in un ritorno a una pacifica prosperità.
Articolo scritto da Ronald L. Ray – Traduzione a cura di N. Forcheri
Fonte: http://mercatoliberotestimonianze.blogspot.it/2013/09/lungheria-emette-moneta-senza-debito.html

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...