Dichiarazione di guerra

LA GERMANIA E L’UE HANNO RICEVUTO UNA DICHIARAZIONE DI GUERRA

di Pepe Escobar

Il sabotaggio dei gasdotti Nord Stream (NS) e Nord Stream 2 (NS2) nel Mar Baltico ha spinto in modo minaccioso il “capitalismo dei disastri” a un livello completamente nuovo e tossico.

Questo episodio di Guerra Ibrida Industriale/Commerciale, sotto forma di attacco terroristico contro le infrastrutture energetiche in acque internazionali, segnala il crollo assoluto del diritto internazionale, affogato da un ordine “a modo nostro o autostradale”, “basato su regole”.

L’attacco a entrambi i gasdotti consisteva in cariche esplosive multiple fatte esplodere in rami separati vicino all’isola danese di Bornholm, ma in acque internazionali.

Era un’operazione sofisticata, eseguita di nascosto nelle basse profondità dello stretto danese. Ciò escluderebbe in linea di principio i sottomarini (le navi che entrano nel Baltico sono limitate a un pescaggio di 15 metri). Per quanto riguarda le potenziali navi “invisibili”, queste potrebbero girovagare solo con il permesso di Copenaghen, poiché le acque intorno a Borholm sono piene di sensori, riflettendo la paura dell’incursione dei sottomarini russi.

Lunedì i sismologi svedesi hanno registrato due esplosioni sottomarine, una delle quali stimata in 100 kg di tritolo. Eppure fino a 700 kg potrebbero essere stati utilizzati per far saltare in aria tre nodi di gasdotti separati. Tale quantità non avrebbe potuto essere consegnata in un solo viaggio da droni sottomarini attualmente disponibili nelle nazioni vicine.

La pressione sui gasdotti è diminuita esponenzialmente. I tubi sono ora pieni di acqua di mare.

I tubi di NS e NS2 possono essere riparati, ovviamente, ma appena prima dell’arrivo del “generale Winter”. La domanda è se Gazprom – già focalizzata su diversi grossi clienti eurasiatici – si preoccuperebbe, soprattutto considerando che le navi Gazprom potrebbero essere esposte a un possibile attacco navale della NATO nel Baltico.

I funzionari tedeschi stanno già dicendo che NS e NS2 possono “potenzialmente” essere fuori uso “per sempre”. L’economia dell’UE ei cittadini dell’UE avevano un disperato bisogno di tale fornitura di gas. Eppure l’eurocrazia a Bruxelles – che governa gli stati-nazione – non seguirebbe, perché essi stessi sono stati dettati dall’Impero del caos, delle bugie e del saccheggio. Si può sostenere che questa euro-oligarchia dovrebbe un giorno essere processata per tradimento.

Così com’è, un’irreversibilità strategica è già evidente; la popolazione di diverse nazioni dell’UE pagherà un prezzo tremendo e subirà gravi conseguenze derivanti da questo attacco, a breve, medio e lungo termine.

Fonte: https://t.me/RIE_ReteInformazioneEuropea

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Sono sempre “loro”, in kippà, che ci portano, ancora una volta, alla guerra mondiale, stavolta nucleare.

“Sono stati i polacchi”, coordinati dagli USA.

Maurizio Blondet29 Settembre 2022

John Helmer è un originale giornalista americano che ha scelto di vivere in Russia quando era ancora URSS. Si dichiara il corrispondente estero più longevo in servizio continuo in Russia. Ha entrature insuperabili nei settori del potere russo; quando afferma qualcosa in uno dei suoi articoli, è perché l’ha saputo da lì.

Ecco quello che scrive con estrema sicurezza:

L’operazione militare di lunedì notte […] è stata eseguita dalla Marina polacca e dalle forze speciali.

Aiutate dall’esercito danese e svedese; pianificato e coordinato con l’intelligence e il supporto tecnico statunitensi; e approvato dal primo ministro polacco Mateusz Morawiecki.

L’operazione è una ripetizione dell’operazione Bornholm Bash dell’aprile 2021, dove la marina polacca ha tentato di sabotare le navi russe che posavano i tubi del gas, ma si è conclusa con un’ignominiosa ritirata delle forze polacche. Quello è stato un attacco diretto alla Russia. Questa volta l’attacco prende di mira i tedeschi, in particolare la lobby degli affari e dei sindacati e gli elettori della Germania orientale, con un piano per incolpare Mosca per i problemi che già hanno – e i loro problemi a venire con l’inverno.

Morawiecki sta mente: “È una coincidenza molto strana”, ha annunciato , “che lo stesso giorno dell’apertura del gasdotto del Baltico  , molto probabilmente qualcuno stia commettendo un atto di sabotaggio. Questo mostra a quali mezzi possono ricorrere i russi per destabilizzare l’Europa. Sono loro i colpevoli dei prezzi molto alti del gas”. La verità che sgorga dal fondo del mare a Bornholm è l’opposto di ciò che dice Morawiecki.

Ma il valore politico per Morawiecki, già candidato alle elezioni polacche tra undici mesi, è la pretesa del suo governo di aver soddisfatto tutti i bisogni della Polonia di gas ed elettricità durante l’inverno, quando sa che non si avvererà.

Inaugurando il progetto Baltic Pipe delle reti del gas norvegese e danese, Morawiecki ha annunciato: “Questo gasdotto segna la fine dell’era della dipendenza dal gas russo. È anche un gasdotto di sicurezza, sovranità e libertà non solo per il polacco, ma in futuro, anche per altri… [il leader della Piattaforma civica dell’opposizione Donald] Il governo di Tusk ha preferito il gas russo. Volevano concludere un accordo con i russi anche entro il 2045… grazie al Baltic Pipe, all’estrazione dai giacimenti polacchi, alla fornitura di GNL da USA e Qatar, nonché all’interconnessione con i suoi vicini, la Polonia è ora sicura in termini di forniture di gas. ”

(come si sa), L’ex ministro della Difesa e degli Esteri della Piattaforma Civica, Radek Sikorski, ha celebrato l’esplosione di Bornholm.  “Grazie USA”, ha aggiunto Sikorski , deviando il merito dell’operazione, dal rivale interno Morawiecki al presidente Joseph Biden; il quale aveva pubblicamente minacciato di sabotare la linea a febbraio. L’ambasciatore di Biden a Varsavia sostiene anche il partito Piattaforma Civica di Sikorski per sostituire Morawiecki il prossimo anno .

Il PISM, il think tank ufficiale del governo di Varsavia, ha accusato la Germania di complicità con Mosca

“Quasi 18 anni fa la Repubblica federale di Germania, il nostro alleato europeo, ha deciso di privilegiare i propri interessi commerciali con la Russia di Putin rispetto alla solidarietà e alla cooperazione con gli alleati dell’Europa centrale. È stata una decisione sbagliata da prendere e tutti i governi polacchi, indipendentemente dalle differenze politiche, l’hanno comunicata in modo chiaro e deciso a Berlino. Ma dal momento che Putin è riuscito a corrompere l’élite tedesca e ha già deciso di pagare il prezzo dell’infamia, ignorare le obiezioni polacche è stata l’unica strategia rimasta alla Germania”.

Le esplosioni di Bornholm sono il nuovo colpo polacco per la guerra in Europa contro il cancelliere Olaf Scholz. Finora la Cancelleria di Berlino è silenziosa, fatto significativo”.

Le rivelazioni di Helmer coincidono con il fatto che Varsavia avrebbe l’arma giusta:

Sui social network polacchi, gli analisti e i commentatori dell’industria militare hanno pubblicato post già lunedì, suggerendo che le condutture sul fondo del Mar Baltico sarebbero state danneggiate deliberatamente, utilizzando droni subacquei polacchi chiamati Głuptak

https://pl.wikipedia.org/wiki/G%C5%82uptak_(system_obrony_przeciwminowej).

Si tratta di droni “kamikaze”, progettati per distruggere mine e oggetti pericolosi in mare e sott’acqua. Tali voci sono state pubblicate, tra gli altri, da un esperto Jarosław Wolski. Sono inoltre emerse analisi che spiegano come potrebbe essere stato effettuato un simile attacco con un drone di tipo Głuptak.

Qui, una spiegazione:

Il compito di far saltare in aria l’NS2 è un’impresa complessa che è stata portata a termine in modo magistrale dalle forze armate polacche. L’operazione consisteva in 3 fasi.

  • L’ubicazione degli ordigni inesplosi e delle mine del secondo dopoguerra.
  • Localizzazione accurata della condotta.
  • Detonazione di ordigni inesplosi sul lato dell’oleodotto.
  1. la localizzazione degli ordigni inesplosi è banale. Il Głuptak è dotato di un magnetometro a protoni ad alta sensibilità. Gli ordigni inesplosi rappresentano una forte anomalia magnetica. Addestrando una rete neurale, possiamo raccogliere gli ordigni inesplosi utilizzando l’intelligenza artificiale e i due manipolatori meccanici (le cosiddette zampe) di cui è dotato Guptak. Secondo fonti non confermate, Guptak utilizza ResNet con attivazione “relu” come classificatore principale per riconoscere gli ordigni inesplosi nella banda visibile.
  2. La localizzazione delle condutture in queste missioni di combattimento viene effettuata tramite Join Inversion (reverse tasking), indagini gravimetriche e sismiche. Il Guptak è dotato di un gravimetro classico con una molla al quarzo astatizzata, in grado di registrare anomalie gravitazionali >= 0,01 mGal (sì, una semplice molla al quarzo, niente interferometro di Michelson! La misurazione gravimetrica è associata alla registrazione sismica. Il Guptak è dotato di idrofoni piezoelettrici di Sercel (FR) e di un AirGun con una pressione di esercizio di 4,5 GPa. L’Airgun invia un forte impulso verso il fondale marino e le successive riflessioni dal pavimento della condotta e dal fondo ritornano verso gli idrofoni. La differenza di impedenza acustica è così grande che individuare un punto di attacco conveniente è banale. Come ho detto JointInversion, associamo le due misure ed eseguiamo il compito inverso mediante cicli alternati di modellazione-inversione per minimizzare l’MSE.
  3. La fase finale consiste nel far esplodere la conduttura. Solo i sommergibilisti statunitensi dispongono di un powertap che si attacca anche sott’acqua, consentendo di agganciare gli ordigni inesplosi al soffitto della condotta. Gli ingegneri polacchi, guidati da @pawel_zariczny, hanno dimostrato che se si attacca un filo, questo regge anche. La detonazione è avvenuta come frutto della cooperazione tra PL e KR e smentisce le affermazioni di @wolski_jaros sulla scarsa capacità di assorbimento delle forze armate polacche. Il sistema coreano Machungmoo 239 ha una mazza di 239 mm di calibro. Una vigorosa mazzata su un ordigno inesploso porta alla sua detonazione e all’apertura del lato del gasdotto. Spero di avervi dato un’idea del funzionamento dei robot militari subacquei.

Personalmente ritengo che esplosioni che sono state registrate dai sismografi come terremoti di scala 2,3, per distruggere tubature rinforzate con spessore di acciaio di 4 centimetri e avvolte in calcestruzzo, richieda ben altro che il drone polacco.

Un amico commenta: “Una certezza ci rimane: che i polacchi non rinunciano mai a mettersi nelle posizioni più pericolose della storia”.

(ora un’amica polacca mi scriverà inviperita che la colpa non è “dei polacchi”, ma di quelli che li manovrano,—

Prendo energicamente le distanze da questo articolo di Paul Craig Roberts:

Gli ebrei stanno di nuovo guidando il mondo occidentale in una guerra fatale?

blinken-e-nuland
Il segretario di Stato Blinken, j, e dietro Vicroria Nuland.

Gli ebrei stanno di nuovo guidando il mondo occidentale in una guerra fatale?

Paul Craig Roberts

Il mio interesse è il predominio della propaganda e delle bugie sulla verità. Ron Unz ha lo stesso interesse. Quattro mesi dopo la pubblicazione del mio articolo “The Lies About World War II” ( https://www.paulcraigroberts.org/2019/05/13/the-lies-about-world-war-ii/ ), Unz ha storia ulteriormente nel suo lungo rapporto, “Understanding World War II” ( http://www.unz.com/runz/american-pravda-understanding-world-war-ii / ). Le colonne di Unz tendono ad essere monografie o piccoli libri, ben oltre la soglia di attenzione della maggior parte degli americani. Unz mi ha dato il permesso di ripubblicare la sua monografia a puntate. Questa è la prima puntata: https://www.paulcraigroberts.org/2019/11/19/the-truth-about-world-war-ii-is-beginning-to-emerge-74-years-later/ e questo è il secondo:https://www.paulcraigroberts.org/2022/09/15/understanding-world-war-ii/ Questi tre articoli sono stati per un paio d’anni i più letti del materiale sul mio sito web.

Proprio come l’indagine di Ron Unz sulla storia della seconda guerra mondiale ha chiarito che gli ebrei hanno pesanti responsabilità per la seconda guerra mondiale, siamo di nuovo pronti a essere condotti alla guerra dagli ebrei, che sotto il nome di neoconservatori dominano nuovamente il governo degli Stati Uniti come hanno fatto in Roosevelt . Solo che questa volta la guerra sarà nucleare e la nostra ultima.

Nel regime di Biden tutte le posizioni di potere sono ricoperte da ebrei: il procuratore generale (la polizia), il segretario al tesoro (denaro), il segretario di stato (politica estera e guerra). Non c’è un solo protestante anglosassone bianco nel gabinetto di Biden. Cosa spiega che in un paese di gentili una piccola minoranza di ebrei occupa le posizioni di potere nel governo degli Stati Uniti, le posizioni di potere nei media, nell’intrattenimento, nelle amministrazioni e nelle facoltà della Ivy League e nella finanza?

Gli ebrei nelle alte posizioni del governo degli Stati Uniti hanno attuato il colpo di stato politico in Ucraina nel 2014 che ha installato un burattino di Washington incaricato di creare un conflitto con la Russia. Ora abbiamo l’attacco degli Stati Uniti agli oleodotti russi del Nord Stream, come promesso da Victoria Nuland, lo stesso funzionario del Dipartimento di Stato ebraico che in una precedente amministrazione ha supervisionato il colpo di stato anti-russo in Ucraina, che ha dato inizio all’attuale conflitto in continua espansione.

Il coinvolgimento ebraico nel fomentare la seconda guerra mondiale è comprensibile poiché i sionisti vedevano la creazione di Israele come risultato. Ma qual è il loro motivo oggi? Pensano che la guerra e le sanzioni possano rivoltare i russi contro Putin e causare un collasso che consentirà loro di prendere il controllo sulla Russia come durante gli anni di Eltsin, o sono diventati servitori della loro ideologia dell’egemonia statunitense al servizio di Israele?

Qualunque cosa stiano combinando, la guerra sembra essere il probabile risultato del controllo ebraico del governo degli Stati Uniti in un momento fatidico della storia.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il vero sovranismo

Carlo Taormina

pSsonoredtchmtia a1fe55lrme766fu2I37l617u7t68:8m8la58 u0lm0i  ·

Se il governo Meloni si dovesse fregiare dell’appellativo di sovranista,per meritarselo,dovrebbe,1.non mandare più le armi all’Ucraina,2.revocare le sanzioni contro la Russia,3.dire a Biden di farsi i affari suoi e che noi ci facciamo i nostri,3.rivedere la partecipazione dell’Italia all’Unione Europea smontando il baraccone di Bruxelles e ridisegnando i rapporti con i Paesi Europei su base pattizia,4.uscire dalla NATO e con ciò da tutte le operazioni imperialiste americane nel quadro di un rapporto paritario di rispetto e solidarietà reciproco con gli USA,5.guardare alla Russia come un Paese europeo,6.ripristinare il principio,calpestato dalla Corte Costituzionale,per il quale le norme della nostra Costituzione sono superiori a tutte le altre a cominciare dalle norme europee,7.istituire presso ambasciate e consolati organi di gestione e di controllo per il rispetto inderogabile dei flussi migratori.Se il governo Meloni non portasse avanti anche uno solo di questi punti,pure in un quadro di tendenzialita’ in una logica antiglobalizzazione,non potrebbe essere considerato sovranista,non si distinguerebbe dai governi succedutisi da Monti a Draghi,non durerebbe più di un anno. I segnali non sono positivi perché assicurare a Zelensky il sostegno italiano,significa alimentare un oligarca pazzo e criminale che sta portando il mondo alla distruzione nucleare per rivendicare pezzi di terra sempre appartenuti alla Russia e abitati da Russi,pezzi di terra di cui non frega niente a nessuno e per i quali nessuno al mondo può e deve tollerare il serio e concreto pericolo di trasformare la terra in un’Hiroshima

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

S Michele e Durga, celebrati nello stesso periodo e aventi lo stesso attributo: l’uccisione del Drago

Oggi 29 settembre, giorno dell’Arcangelo Michele e degli Arcangeli Uriel, Raphael, Gabriel.

Michael!
Prestami la tua Spada, affinché io sia armato per vincere il Drago in me.
Riempimi della tua forza, affinché io sgomini gli spiriti che vogliono paralizzarmi.
Agisco dunque in me, affinché risplenda la luce del mio Io e possa essere condotto a compiere le azioni degne di te.
Michael!

Rudolf Steiner

Ti ricordo , con questo canto devozionale, che in questo periodo si celebrano le 9 notti dedicate alla Madre Divina nella forma di Sri Durga
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Togliere i figli dalla vergognosa scuola pubblica

Scusate se ho usato il termine “schifo” per come è stata la scuola negli ultimi 2 anni e mezzo. Mi spiego. Circa 800-900 mila insegnanti (un vero esercito), che dovrebbero rappresentare l’intellighenzia del Paese, gente che ha a disposizione biblioteche e l’immensa rete di internet, nel momento in cui un governo autoritario ha chiesto loro di vaccinarsi in massa, non hanno eccepito! Si sono messi in fila come bovini e ovini e senza farsi domande si sono fatti trattare. Con le loro capacità e mezzi per fare ricerca non si sono chiesti; 1. Che cosa ci facciamo inoculare; 2. se è vero che Bill Gates è il maggiore finanziatore dell’Oms (che raccomanda e impone i vaccini); 3 se è vero che l’èlite globalista che vuole imporre i vaccini all’umanità sia la stessa che ha obiettivi di riduzione della popolazione; 4. se l’obbligatorietà di un trattamento sanitario può essere sostenibile quando non ci sia sperimentazione sufficiente, quando ci siano effetti collaterali gravi e quando questi obblighi vadano contro le convenzioni di Oviedo e di Norimberga… Una classe intellettuale di un Paese, rappresentata da quasi un milione di laureati, dottorati, masterizzati, con tutti i mezzi della ricerca a disposizione, si è “appecorata”, pressochè all’unanimità SENZA FARSI DOMANDE, e il peggio è che hanno voluto imporre anche ai ragazzi questo atteggiamento, dicendo loro CHE LA SALVEZZA STAREBBE NEL CONFORMISMO e che perciò anche loro si sarebbero dovuti “appecorare”, rassicurandoli che così avrebbero rispettato e obbedito alla scienza (sic!) . Niente di più falso e abominevole. Perchè la scienza non ha mai insegnato il conformismo ovino, semmai l’andare controcorrente, col CORAGGIO DI FARSI DELLE DOMANDE E DI INDAGARE IN PRIMA PERSONA. Quella a cui abbiamo assitito negli ultimi due anni è UN ABOMINEVOLE E GRAVISSIMO FENOMENO DI ANTISCUOLA! (bisogna prendere nettamente le distanze da questa antiscuola, i cui comportamenti scandalosi, vanno denunciati e messi in evidenza, per far capire quanto sia NECESSARIO E DOVEROSO istituire insegnamenti parentali e fuggire da una scuola pubblica, con relativa classe insegnante, che si è PROSTITUITA ad un governo di imbecilli.

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

La guerra degli Usa non era contro la Russia, ma contro l’Europa!

Luca Sola

ndpsSroteo60hf1f2h12u70hl8uc79ag g4h7g2m35f64gffulu1c17lugmm  ·

Gli USA, facendo esplodere i gasdotti russi che riforniscono la Germania, hanno attaccato anche l’Europa.

Ora la Germania può comprare solo il gas dagli americani ad un prezzo 80 volte maggiore.

Le aziende europee hanno tre possibilità:

1) farsi comprare dai competitor americani

2) chiudere

3) cercare di delocalizzare da qualche parte nel mondo che non disturbi gli americani

Addio Germania, addio Europa. La nostra economia è finita.

Da oggi siamo considerati come l’Iraq, l’Afganistan, la Libia e le altre nazioni devastate dalla furia americana.

Adesso la Russia non ha più risorse economiche dalla vendita di gas all’Europa, non può più ricattarci, non ci può essere più alcun dialogo. Purtroppo solo a spese nostre.

Questo inverno quando il popolo europeo starà al freddo e al gelo e scenderà in piazza per protestare, nessun governo europeo potrà essere tentato di dialogare con la Russia per riavere il gas, semplicemente perché i gasdotti non ci sono più.

Se qualcuno fosse tentato da altre strade, le prossime bombe gli americani le piazzerebbero nelle capitali europee incolpando i russi. La minaccia è chiara e inequivocabile.

Anche se la guerra finisse i rapporti con la Russia sono compromessi per sempre.

Gli USA hanno dimostrato che sono pronti a colpire anche noi se intratteniamo rapporti con i russi. Siamo sacrificabili. In un colpo solo hanno colpito la Russia facendo capire anche agli europei che siamo solo una provincia sacrificabile.

Sarebbe un atto di guerra contro di noi da parte dei nostri finti alleati e noi ci schieriamo con i nostri nemici.

A novembre negli USA si vota, i dem sono pronti alla guerra mondiale pur di non perdere le elezioni e per lasciare “pozzi avvelenati” in caso di sconfitta.

Da notare che nessun giornale o telegiornale italiano ha il coraggio e la libertà di dire chiaramente la verità: gli Stati Uniti hanno bombardato e fatto esplodere i gasdotti russi che riforniscono l’europa, praticamente ci hanno tolto il gas!

Siamo stati sacrificati per colpire la Russia!

Questo vuol dire essere schiavi, questo vuol dire non essere liberi.

Siamo sotto il cielo sbagliato, schierati dalla parte dei cattivi.

E noi abbiamo appena votato per la guerra.

L’unica buona notizia è che l’Unione Europea è morta.

Giulio Curatella

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La stampa italiana dei Riotta, dei Damilano, dei Severgnini, dei Molinari…sono così sicuri di avere a che fare con un pubblico idiota e incapace di pensare che possono andare avanti tranquillamente così e portare a casa stipendi di migliaia e migliaia di euro. In un paese serio e normale gente così starebbe a pulire le piazze dopo i mercati rionali, non a dirigere testate di giornali

Luciano Savoia

snpoeSodrt4l1f550103agl 8uhh4773u0a17l9g211m83lt074356a78tt3  ·

MA QUANTO SONO SCEMI ‘STI RUSSI!!

I terribili servizi segreti russi avvelenano oppositori e dissidenti,con il micidiale polonio,e non ne riesce ad ammazzare neanche uno.

Invadono una democraticissima nazione,con la scusa di liberare e difendere regioni della medesima con popolazione di lingua russa,una volta occupata dette regioni che fanno? SI PRENDONO A CANNONATE DA SOLI!! 🤣

Occupano una centrale nucleare di detta democraticissima nazione,e appena l’hanno occupata SI SONO MESSI A BOMBARDARLA,SAPENDO CHE CI SONO I LORO SOLDATI DENTRO!! 🤣😂

Hanno speso una valanga di soldi per costruire un gasdotto sottomarino,e adesso per fare dispetto alla generosa Europa e farle mancare il gas che fanno? Direte voi”chiudono i rubinetti!!” NOOO!

Siccome sappiamo tutti,che sono scemi fanno saltare il loro gasdotto!!

MA QUANTO SONO SCEMI QUESTI RUSSI??!! 😂

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Libertà

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Fiamme gemelle

Il mondo irreale dell’assurdo

  ·

Una parte di me ti amerà sempre, anche se lascerà spazio ad altri incontri, anche se abbiamo dovuto salvarci in qualche modo. Ti cercherò fra sogni, rime e case, pagine strappate che sanno leggere meglio di me. Forse un giorno la vita ci riporterà vicini ma se non dovesse essere voglio dirti che mi ritengo fortunato perché io grazie a te ho provato quello che ogni uomo e ogni donna vorrebbe e che molti si ostinano a negare perché non lo hanno mai incontrato. Nessuno ci ha promesso eternità, nessuno ha stabilito cosa voglia dire restare vivi oltre le logiche e lo spazio e il tempo. Sono io. E un po’ sono e un po’ sarò. Una parte di te custodirà il ricordo di tutte le mie follie. I miei respiri ti correranno incontro quando ti sentirai sola e ti mancherà l’aria e avrai voglia di scrivermi di notte per chiedermi: “Come stai?”. Prima di noi e dopo di noi c’è stato altro e qualcos’altro ancora ci sarà. Noi che sappiamo cosa voglia dire avere il mare “forza 9″ nel cuore. Ma io ti proteggerò per sempre, anche da lontano, perché sapere di essere stati amati profondamente ci protegge per sempre.

Massimo Bisotti

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento