Squali che mandano avanti sardine

L'immagine può contenere: testo

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Accoglienza, di cosa? Guardate

Ecco i “pendolari della droga”: i treni in mano ai clan nigeriani

L’operazione “Sommo poeta”, condotta dalla Squadra mobile di Trento, ha portato a trentacinque arresti. In manette anche alcuni rifugiati: vendevano droga ai minorenni

Maxi blitz della Polizia di Stato contro la mafia nigeriana a Trento. L’operazione “Sommo Poeta”, diretta a disarticolare un’organizzazione criminale di matrice nigeriana dedita al traffico di sostanze stupefacenti nella città di Trento con ramificazioni anche a Verona e Vicenza, ha portato a 35 arresti, stupefacente sequestrato per oltre 2.000 dosi e 40 consumatori identificati.

Come spiega il quotidiano L’Adige, l’indagine prende il nome da Piazza Dante, epicentro dello spaccio di droga nel capoluogo trentino, a due passi dalla stazione dei treni e dalla sede della Provincia Autonoma di Trento, e si rifà a una precedente operazione dello scorso anno, anch’essa legata al traffico illegale di stupefacenti (eroina e marijuana) e che coinvolge tutte persone appartenenti alla mafia nigeriana o comunque di nazionalità nigeriana.

Gli stupefacenti venivano trasportati attraverso dei veri e propri pendolari della droga, che ogni giorno da Verona, Vicenza, Ala, Rovereto e dai dintorni di Trento giungevano nel capoluogo in treno e si davano appuntamento in stazione per suddividersi lo stupefacente e poi muoversi tra le principali piazze del centro per spacciare. Partivano da casa tutte le mattine, insieme ai lavoratori pendolari, ma con grandi dosi di droga da smistare e spacciare durante la giornata. La droga arrivava da Vicenza e da Verona, trasportata in ovuli che alcuni spacciatori ingerivano prima del viaggio.

Alcune delle persone coinvolte nell’inchiesta e arrestate dalla Polizia di Stato sono rifugiati che hanno ottenuto la protezione internazionale. Come riporta L’Adige, sono 27 le ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse, e alcuni dei destinatari sono stati anche arrestati in flagranza in quanto, durante le perquisizioni avvenute la scorsa notte, sono stati trovati in possesso di droga, per un totale di 35 arresti effettuati. Quattro i soggetti residenti in Trentino coinvolti. Per tutti l’accusa é di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. Ogni spacciatore riusciva a incassare ogni giorno anche milla, 7 o anche 8mila euro alla settimana, il che significa accontentare quotidianamente dai 100 ai 150 clienti.

La base dell’organizzazione criminale era Verona, città nella quale è stata arrestata una donna, trovata in possesso di un quantitativo considerevole di pillole abortive. La mafia nigeriana spacciava la droga anche ai minorenni: “Sì tratta di un’organizzazione estremamente capillare, e il dato di fatto é che non veniva fatto entrare nessuno che non fosse nigeriano“, ha sottolineano in conferenza stampa il capo della Mobile di Trento Tommaso Niglio. Purtroppo, ha aggiunto, “parte dei consumatori individuati sono risultati minorenni, e in generale questa indagine ci conferma che l’eroina é tornata con una certa prepotenza“. L’indagine, durate 11 mesi, è stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia della Procura di Trento. Gli investigatori trentini hanno proceduto all’alba di ieri con arresti e perquisizioni in collaborazione con le squadre mobili di Milano, Bari, Brescia, Verona, Cremona, Mantova, Piacenza, Ferrara, Vicenza, Treviso e Rovigo, e con gli equipaggi del Reparto prevenzione crimine e le unità cinofile della polizia. I capi dell’organizzazione sono statti arrestati a Verona.

Com’è emerso dalle indagini di queste ultime ore, i clan della mafia nigeriana sono radicati nelle maggiori città italiane, dove ormai fanno concorrenza ai boss locali. L’obiettivo delle gang africane è “prendersi l’Italia”, considerata la base strategica per esportare i traffici in Europa.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Un eroe che meritava il Nobel; motivazione? Il coraggio della Verità

In Occidente La Stampa Libera Non Esiste 

Paul Craig Roberts

Sa Defenza 

Udo Ulfkotte un eroe senza corpo ne medaglia, assassinato dalle élite perché ha svelato la corruzione della stampa e del direttorio a cui sottostà: le agenzie di intelligence; l’hanno cremato immediatamente per non mostrare traccia del suo assassinio, Onore a Udo Ulfkotte Giornalista Vero. Sa Defenza

Lo straordinario libro di Udo Ulfkotte, Gekaufte Journalisten (Bought Journalism) è stato pubblicato da Kopp Verlag nel 2014. Il libro è stato un vero successo e ha venduto 1.500.000 copie in Germania, ma nessun grande editore statunitense avrebbe pubblicato una traduzione in inglese. Infine, il mese scorso un piccolo editore, Progressive Press, ha pubblicato un’edizione in lingua inglese intitolata Presstitutes Embedded in the Pay of the CIA.

Il libro di Ulfkotte distrugge delude l’illusione  che nel mondo occidentale esiste una stampa indipendente. Ulfkotte descrive in dettaglio l’appropriazione cognitiva dei giornalisti da parte delle élite. I giornalisti servono come propagandisti e agenti di pubbliche relazioni per agenzie di intelligence, imprese, organizzazioni di lobbismo, politici e politica estera degli Stati Uniti. La funzione del giornalismo è di fornire al popolo le spiegazioni che servono gli interessi delle élite e la politica estera di Washington. Questo messaggio è stato  consegnato con efficacia al popolo tedesco che i lettori dei principali giornali tedeschi hanno determinato un crollo delle vendite.

Ulfkotte descrive come vengono reclutati i giornalisti quando sono ancora studenti e si trovano indebitati e dipendenti dal servire interessi diversi dalla verità. Tutto, dal reporter più basso al più alto editore ai proprietari dell’organizzazione di notizie, è coinvolto nel consentire alle élite di controllare le informazioni. Ulfkotte nomina i nomi e elenca le organizzazioni dei giornalisti con i servizi di intelligence, associazioni  e relativi gruppi di riflessione, politici e  politica estera. Le relazioni incestuose tra giornalisti, agenzie di intelligence, imprese, politici e obiettivi di politica estera degli Stati Uniti sono così pervasive che nessuno ci pensa per nulla. Gli unici che si mettono nei guai sono quelli che non si accordano.
Il libro di Ulfkotte è scritto per i tedeschi. Gli americani potrebbero trovare noioso il dettaglio tedesco, ma nel dettaglio c’è il ritratto di come si realizza il sottile processo di trasformazione dei giornalisti in funzionari di servizi di intelligence, politici e imprese. Il libro inizia lentamente. Ulfkotte sa che avrebbe dovuto affrontare l’incredulità dei lettori se fosse saltato direttamente nella storia dell’orrore. Quindi inizia con i vantaggi di accogliere “fonti” e censurare notizie reali, come l’uso del gas velenoso tedesco da parte dell’Iraq contro l’Iran.

Una storia interessante è come la stampa tedesca ha gestito l’ondata di migranti dalla Bulgaria e dalla Romania in Germania. Il governo tedesco ha favorito questo ulteriore annacquamento dei tedeschi etnici arruolando la stampa per descrivere i migranti come i “prussiani dei Balcani” laboriosi e mai disoccupati. Sono state fatte false dichiarazioni, come il tasso di disoccupazione dei migranti bulgari e rumeni era inferiore di quello dei tedeschi. La falsa storia è stata ripetuta all’infinito senza verifica. Una volta che i migranti sono stati incorporati in Germania, i fatti sono emersi: il numero di immigrati per assistenza sociale continua “inizia a crescere in modo significativo” ed è “aumentata del 60% rispetto all’anno precedente“. Gli esperti che avvertivano che sarebbe stato così sarebbero stati demonizzati come “nazionalisti” e “nazisti“. Così, i media sono serviti per non fare informazione con le notizie false.

La matrice attentamente spiegata e controllata spiega perché Trump, Marine le Pen e altre voci del vero cambiamento sono considerate le principali minacce al controllo delle élite. Marine le Pen affronta continue minacce di persecuzione e le truffe orchestrate della CIA / FBI / DNC vengono utilizzate dalle presstitutes per cacciare Trump dall’ufficio ovale. Con i media occidentali sottomessi, la democrazia e il governo responsabile non sono possibili. A rendere chiaro questo è il contributo di Ulfkotte.

Ecco alcuni degli argomenti divertenti e rivelatori di Ulfkotte:

”’Verità‘ in vendita dai nostri sponsor: reti elite e agenzie di intelligence

“Come pagano i giornalisti le loro ville in Toscana?”

“I nostri supporti Lockstep: sincronizzati, obbedienti e senza fare domande”

“Nella Stranglehold delle agenzie di intelligence”

“Obama’s Trolls: la quinta colonna americana”

“Rockefeller’s Ghost — The Trilateral Commission”

“Il potere dei Bilderberger: teoria o realtà della cospirazione?”

“Due giornalisti su tre sono in vendita”

“L’obiettivo più alto: amputare l’identità tedesca”

“L’ora delle fiabe della Merkel:  il governo tedesco mente ai suoi cittadini”

Ulfkotte disse che poteva scrivere il libro, perché non aveva figli o familiari da proteggere dalle ritorsioni. Alla fine del libro Ulfkotte afferma che fa parte di una serie di tre libri. Ulfkotte è morto di infarto non molto tempo dopo la pubblicazione del libro. La sua morte a 56 anni sollevò dubbi sul fatto che l’attacco di cuore fosse reale o indotto.

La biografia di Ulfkotte su Wikipedia è stata scritta da coloro che aveva esposto. Wikipedia fa parte della matrice di controllo. Non è una fonte indipendente. La funzione principale di Wikipedia è di diffamare chi dice la verità

*****
—————————————————————————-

Perché il mainstream attacca Imolaoggi: i veri motivi

 

Negli ultimi giorni siamo stati al centro di un attacco incrociato: tutto il mainstream, o quasi, ha concentrato la sua forza di fuoco contro un piccolo sito di informazione, contenitore di notizie raccolte da agenzia di stampa, comunicati e articoli inviati dagli autori o scelti da noi, fra quelli che abbiamo ritenuto di particolare interesse. Tale accanimento che, in realtà, in forma meno aggressiva, va avanti da anni, ci ha sorpreso non poco e mai avremmo immaginato di diventare bersaglio di cotanta ‘attenzione‘ da parte delle alte sfere. Eravamo infatti convinti di restare nell’obiettivo di qualche blogger scalcagnato in cerca di effimera notorietà, al punto di vantarsi di essere invitato dalla Boldrini, come se fosse un privilegio. Roba da matti!

Sorvolando sulla fantasiosa accusa della disinformazione e delle bufale, che ormai convince solo qualche strapazzato credulone, abbiamo cercato di analizzare i VERI MOTIVI di tale accanimento.

Chi ci segue – e adesso, grazie alla cassa di risonanza dei detrattori, anche chi non ci seguiva – conosce gli argomenti a cui siamo particolarmente attenti:

la difesa della civiltà europea
la difesa della sovranità nazionale, sancita dalla Costituzione
la dittatura finanziaria ed europea
la persecuzione dei cristiani
i diritti dei minori, con particolare riferimento alla tragedia dei figli sottratti
la lotta VERA alla violenza sulle donne
il gender
l’immigrazione selvaggia
l’islamizzazione dell’Europa.

Per i mistificatori della realtà – che sono in parte oziosi ottusi e in parte asserviti al sistema, per motivi che chiunque può immaginare senza eccessivo sforzoquesti argomenti sono tabu. Il problema è che questi “signori” non si limitano e nasconderli o negarli, ma pretendono che neanche gli altri ne parlino per non disturbare la narrazione di regime elargita, tramite i grandi media, ad una popolazione trattata da sprovveduta, ma che non lo è, e le cui sofferenze vengono talvolta irrise con disprezzo e cinismo.

Prima dell’aggressione mediatica da parte dei ‘giganti’ dell’informazione, ignoravamo di essere il settimo sito di notizie più condiviso d’Italia, né ci siamo preoccupati di saperlo, contrariamente a quelli che spulciano le classifiche altrui, mentre un rivolo di saliva gli scende dall’angolo della bocca. Stranamente, lo abbiamo appreso proprio tramite il ghigno livoroso di chi pretende di denigrarci con accuse ridicole, alle quali  abboccano soltanto i soliti incauti imbranati.

Per i servi del mainstream, deve essere stata dura prendere atto che, dei loro pastrani di superbia, non è rimasta neanche la martingala. Da qui è scaturita la rabbia, forse anche la preoccupazione, perché il vero problema non sono le fake news, delle quali se ne fregano (altrimenti ne avrebbero di VERO lavoro da fare al loro interno!), ma il fatto che certi temi non debbano assolutamente essere affrontati, al di fuori della narrazione imposta dai poteri sovranazionali, dalla UE all’ONU ecc…

Prova della manipolazione e/o della negazione della verità, sono soprattutto le frasi standard usate puntualmente dai mistificatori con cervello collettivo preso in prestito:

gli italiani delinquono più dei migranti
anche gli italiani stuprano
i migranti non spacciano
i migranti fanno lavori che gli italiani non vogliono più fare
i migranti ci pagano le pensioni
l’immigrazione è arricchimento culturale
i Rom non rubano
l’islam è una religione di pace
l’islam non ha niente a che fare col terrorismo
il burqa è una scelta di libertà
i sovranisti sono razzisti
i populisti sono fascisti
il nuovo ordine mondiale è complottismo
il piano kalergi è complottismo
il gender è complottismo
il riscaldamento globale esiste, lo hanno detto Bergoglio e la banca mondiale
la UE ci ha donato il benessere
la UE ci ha donato 70 anni di pace
l’insicurezza è una percezione
sbagliato dire ‘prima gli italiani’
più ponti, meno muri
i migranti scappano dalla guerra e dalla fame
i profughi climatici fuggono dal riscaldamento globale
i migranti sono tutti profughi
i profughi sono tutti naufraghi
le Ong sono benefattori dell’umanità
Soros è un filantropo
Bonino è una sociologa preoccupata per il calo demografico
serve un nuovo umanesimo
serve lo ius soli
Mediterraneo mare di meticciato / le razze non esistono
vietato chiamare ‘clandestini’ i clandestini
vietato pensarla diversamente
censurare i social che danno la parola a tutti
quelli di destra sono analfabeti funzionali
quelli di destra sono webeti
la sinistra è colta, moderata e votata dagli istruiti
noi siamo antifascisti. Sigh!

Per concludere, siamo orgogliosi di sapere con certezza di essere dalla parte giusta. La conferma ci è venuta proprio dall’attacco sferrato dall’alto, altrimenti MAI ci saremmo trovati al centro del fuoco, da più parti e contemporaneamente. E’ lo stesso metodo, e pare che il detto non  fosse di De Gasperi: “Marciare divisi e colpire uniti”

Se i giganti del mainstream avessero le stesse certezze che abbiamo noi su quello che dicono, non ci avrebbero cacato neanche di striscio. Si sono traditi da soli. La loro insicurezza li ha fregati, i loro sensi di colpa, la consapevolezza di sapere, malgrado l’arroganza esibita, di essere – coscientemente o no – dalla parte sbagliata della storia.

Il problema non siamo noi. Sono loro.

Non ci fermeremo. E tanti saluti al Bilderberg!

Armando Manocchia

 

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Immagine | Pubblicato il di | 2 commenti

I media come foche addestrate ballano sulle stesse note

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Ecologismo isterico e suicida. Sensi di colpa e fanatismo antiumano

Eco-genocidio: 11.000 scienziati firmano gli ordini dei globalisti per ELIMINARE miliardi di esseri umani dal pianeta Terra

Mike Adams

naturalnews
Sa Defenza 

Negli ultimi cinque anni, abbiamo avvertito sulle cattive intenzioni  degli scienziati che stanno usando la bufala del cambiamento climatico per perseguire un programma di spopolamento planetario che mira ad eliminare miliardi di umani dal pianeta Terra. L’affermazione è stata prevedibilmente presa in giro dai falsi media gestiti dalla CIA come una “teoria della cospirazione“, anche se quegli stessi organi di informazione fabbricano le proprie cospirazioni infondate sulla Russia, Trump e le elezioni del 2016.

Oggi, i media  ancora una volta mettono sotto i riflettori  un nuovo documento scientifico, secondo quanto riferito firmato da 11.000 scienziati, ove si chiede ai governi del mondo di agire per eliminare miliardi di umani dal nostro pianeta . (“Democidio” è il termine che descrive il genocidio di massa condotto dai governi, tra l’altro. Nell’ultimo secolo circa, i governi del mondo hanno già ucciso in massa 262 milioni di persone. Apparentemente, secondo gli scienziati del genocidio del clima non è sufficiente .)

L’articolo, pubblicato su BioScience, è intitolato ” World Scientists ‘Warning of a Climate Emergency “. (DOI link: https://doi.org/10.1093/biosci/biz088 )

Scritto da William J. Ripple, Christopher Wolf e altri colleghi, il documento dichiara che “il pianeta Terra sta affrontando un’emergenza climatica” che deve essere affrontato facendo in modo che le popolazioni umane precipitino di numero.

Gli umani sono cattivi, sostiene il giornale, perché mangiano carne e sono impegnati nei trasporti. Sul serio. Questo fa parte del loro argomento.

Da scettico  dell’agenda sui cambiamenti climatici, ho registrato una serie di conferenze, ora pubblicate su OblivionAgenda.com , che spiega esattamente perché i globalisti stanno usando la bufala del cambiamento climatico per decimare l’umanità e “ripulire” il pianeta da tutti gli umani. Ora finalmente abbiamo un’ammissione chiara e inequivocabile da parte della comunità scientifica che il genocidio di massa contro gli esseri umani è, in effetti, la loro soluzione finale.

Tutta la scienza è falsa e anche le classifiche sono false (ma i giornalisti non le capiscono comunque)

Il documento scientifico pubblicato su BioScience è, ovviamente, interamente basato su conclusioni selvaggiamente false sulla scienza del quack come l’affermazione, “le emissioni di gas serra (GHG) sono ancora in rapido aumento, con effetti sempre più dannosi sul clima terrestre“. In verità, l’anidride carbonica sta effettivamente ri-inverdendo la Terra, anche secondo un articolo della NASA basato su immagini satellitari complete. L’aumento dei livelli di CO2, in altre parole, sta guarendo il pianeta Terra, non danneggiandolo.

Tuttavia, in qualche modo, la semplice chimica dell’anidride carbonica e la fotosintesi sfuggono ora a 11.000 scienziati che hanno dichiarato che la CO2 il singolo nutriente più importante per la vita delle piante sul nostro pianeta è in qualche modo un inquinante o un veleno.

Il documento presenta anche una serie di grafici incomprensibili, ognuno dei quali è accuratamente selezionato per restringere linee e punti a una finestra temporale specifica che esagera la realtà osservata e cerca di convincere le persone ad avere molta paura di linee e punti:

Eppure, l’articolo ammette prontamente che tutti i grafici sono completamente falsi, costituiti da pura frode scientifica. Ad esempio, una spiegazione sotto i grafici dice: “Il guadagno della foresta non è coinvolto nel calcolo della perdita della copertura arborea“.

Eh? I calcoli della perdita della copertura arborea non considerano gli alberi che ricrescono?

Quale tipo di logica, potresti rendere catastrofico qualsiasi scenario. Ed è esattamente quello che hanno fatto questi ricercatori.

Se vuoi vedere alcune carte climatiche davvero spaventose, controlla queste:


Il problema è che ci sono sulla terra troppi umani (e bestiame), sostengono i ricercatori…

La radice di tutti questi grafici spaventosi, avvertono gli scienziati ciarlatani, deriva da “aumenti sostenuti delle popolazioni di animali sia umani che ruminanti“. Continuano spiegando che le persone mangiano troppa carne, prendendo troppi voli aerei (Al Gore, qualcuno?) e rilasciano troppa CO2 per persona. Ma ricordatevi, che la CO2 è in realtà un nutriente che ri-inverdisce il pianeta e aumenta la produzione di colture alimentari, questi scienziati stanno sostenendo che la produzione alimentare sostenibile è dannosa per il pianeta.

A proposito, nessuno ha un’impronta di CO2 maggiore rispetto ai globalisti del jet-set e alle celebrità dementi di Hollywood come Leonardo DiCaprio, che chiede a tutti gli altri di ridurre il loro consumo di CO2 mentre vola con un jet privato ovunque.

Nel sottolineare ciò che vedono come BUONE cose per il pianeta Terra, gli scienziati citano il successo di “diminuzioni dei tassi di fertilità globale“, che è ovviamente l’intero programma alla base di vaccini, transgenderismo, esposizione a EMG 5G e contaminazione da pesticidi dell’approvvigionamento alimentare. Si tratta di provocare aborti spontanei e infertilità come mezzo per eliminare gli umani dal pianeta Terra. (Sì, i globalisti odiano veramente qualsiasi essere umano che vive e stanno facendo del loro meglio per compiere un genocidio di massa o Democidio.)

Il documento prosegue affermando che i livelli dei mari dell’oceano sono “tendenti al rialzo” ma non sottolinea che gli aumenti sono così piccoli che non esiste un’unica città che è stata inondata sotto i 20 metri dell’oceano come è stato ripetutamente (e assurdamente ) previsto da pazzi per il clima come Al Gore. Nonostante tutti i falliti avvertimenti che un “punto di non ritorno” sarebbe stato raggiunto molti anni fa, questi scienziati ora discutono di “punti di ribaltamento del clima irreversibili” che comporteranno un disastro, causando una “catastrofico” effetto serra sulla terra  “al di fuori del controllo degli umani“.

Ma aspetta, questi autori non affermano che sono stati gli umani a controllare l’intero clima per rovinarlo in primo luogo? In qualche modo, si dice che gli umani abbiano il controllo del clima, eppure il clima è fuori controllo degli umani. Questa scienza spazzatura auto-contraddittoria sa di quel tipo di follia irrazionale che sentiamo ripetutamente dagli allarmisti del cambiamento climatico, nessuno dei quali può essere onestamente chiamato “scienziato” in primo luogo, poiché hanno abbandonato il processo stesso del pensiero scientifico.

La loro soluzione? Comprimi tutta la vita vegetale sul pianeta Terra eliminando la CO2 dall’atmosfera

La soluzione a tutte queste paure di “emergenza climaticaè incentrata sull’annientamento della vita così come la conosciamo sul pianeta. Tutto si basa sulla demonizzazione – e sull’eliminazione – della CO2 dall’atmosfera, che collasserebbe la produzione di colture alimentari e la vita delle piante in tutto il pianeta (comprese le foreste pluviali).

Il documento richiede letteralmente la rimozione del nutriente CO2 dall’aria – “estrazione del carbonio dalla fonte e cattura dall’aria” – come un modo per far morire di fame le piante e far crollare l’approvvigionamento alimentare globale, uccidendo gli umani. Questo processo di alterazione dell’atmosfera per preparare un pianeta all’occupazione da parte di una specie completamente diversa è, ovviamente, chiamato terraformazione . Ed è esattamente ciò che viene fatto sulla Terra.

Ti fa meravigliare di come cresceranno le colture e dato che questi 11000 scienziati chiedono anche la fine del bestiame, affermando che “ridurre il consumo globale di prodotti animali” è assolutamente necessario per salvare il pianeta, non rispondono mai alla domanda su come tutti i loro semi di soia geneticamente modificati cresceranno quando la CO2 viene rimossa dall’atmosfera, poiché i semi di soia richiedono la fotosintesi.

Allo stesso modo, le iniziative di inquinamento stratosferico ora spinte da Bill Gates e altri – sotto il moniker “Project SCoPExoscureranno il sole, spegnendo la fotosintesi e derubando le colture alimentari dell’energia cellulare di cui hanno bisogno per produrre cibo in primo luogo.

Semmai, questo articolo scientifico si legge come una lista di desideri suicidi per il completo sterminio dell’umanità … tutti gestiti da scienziati pazzi che sembrano disprezzare l’idea stessa di sopravvivere su questo pianeta molto più a lungo.

La soluzione finale del cambiamento climatico? Uccidi miliardi di persone: GEO-GENOCIDIO

Come abbiamo sempre saputo, questa bufala sui cambiamenti climatici ha sempre riguardato la giustificazione di schemi di spopolamento che sono a dir poco genocidi.

E mentre l’Olocausto della Seconda Guerra Mondiale ha ucciso circa sei milioni di persone, gli scienziati del clima pazzo di oggi affermano di voler eliminare sei miliardi di persone (o più), rendendo il geo-genocidio letteralmente mille volte più grande dell’Olocausto .

In particolare, proprio mentre i partecipanti all’Olocausto gettavano ebrei nei campi di concentramento e li facevano morire di fame, l’odierno eco-genocidio genetico proposto avrebbe fatto crollare l’approvvigionamento alimentare globale e avrebbe portato alla fame di massa, alla carestia, alla pestilenza e praticamente a tutti gli eventi da incubo menzionati nel Libro di Rivelazione .

La popolazione mondiale deve essere stabilizzata e, idealmente, gradualmente ridotta“, affermano gli 11.000 scienziati. Poi si parla di modi per “rafforzare i diritti umani, riducendo al contempo i tassi di fertilità“, ovviamente con i vaccini obbligatori (sotto tiro), un approvvigionamento alimentare deliberatamente contaminato, l’esposizione in corso a sostanze chimiche di approvvigionamento alimentare pieno di ormoni e l’onda cancro di massa causata da esposizione 5G che aumenta i radicali liberi nel flusso sanguigno, portando a morte di massa attraverso infiammazione che provoca infarti, cancro e disfunzioni neurologiche.

Questo genocidio di massa di esseri umani, secondo gli scienziati, “onorerà la diversità degli umani” … “in un quadro che garantisce l’integrità sociale“. Qualunque cosa significhi. È solo un doppio discorso per una società autoritaria e orwelliana in cui nessuno è autorizzato a mettere in discussione la follia climatica senza essere censurato, smantellato, licenziato dal proprio lavoro e  dalla scienza.

Per questi folli scienziati, “diversità” significa che le persone di ogni colore saranno gettate in fosse comuni in nome del salvataggio del pianeta. Varietà virali geneticamente modificate e armate verranno rilasciate anche per uccidere persone di ogni nazionalità, in nome della “tolleranza“. La fame di massa non discriminerà, poiché il collasso delle colture alimentari globali avrà un impatto su ogni essere umano. Questo è il modo in cui la “diversità” viene raggiunta dagli stessi scienziati pazzi che ora sono pronti a trasformare l’intero pianeta in una camera a gas mortale. Ma invece di gasare tutti con Zyklon B – il gas dell’Olocausto creato dagli scienziati di Big Pharma, tra l’altro – esauriranno l’atmosfera di tutto il pianeta, affamando le piante per il cibo e portando al deliberato crollo della civiltà umana.

Se pensavi che i nazisti fossero assassini di massa, aspetta solo di vedere cosa hanno in mente gli scienziati di Bill Gates e Harvard.

In effetti, hanno trovato il modo di eliminare sei miliardi di persone dal pianeta Terra: si chiama geo-genocidio e significa miliardi di persone che muoiono di fame, soffrono e muoiono in modo che un piccolo numero di lavoratori deliranti che affermano falsamente di essere “scienziati” possono ereditare il pianeta (morto).

O almeno è quello che pensano di fare. In realtà, stanno lavorando inavvertitamente sotto influenza non umana per annientare il pianeta, sterminare l’umanità e preparare la Terra per un futuro post-umano. Lo tratterò in una vasta serie di lezioni video su OblivionAgenda.com . (Altri video stanno arrivando, la serie di lezioni non è ancora completa.)

Ecco come tutto ciò sarà realizzato: aborti, vaccinazioni forzate, negazione dei servizi sanitari, eutanasia forzata, avvelenamenti di massa ed esecuzioni di massa dei “negazionisti climatici

Forse ti starai chiedendo, quindi, esattamente come i governi tirannici del mondo stanno pianificando di raggiungere lo sterminio di sei miliardi di persone.

Innanzitutto, c’è il previsto crollo dell’approvvigionamento alimentare globale causato dalla rimozione dell’anidride carbonica dall’atmosfera. Ma ci vorranno decenni per raggiungerla. A breve termine, hanno piani molto più viziosi e violenti da realizzare.
Questi includono:

  • Aumentare la propaganda dell’aborto e legalizzare l’omicidio di bambini che sono già nati, fino a qualsiasi età. (Infanticidio)
  • Vaccinazioni obbligatorie (sotto tiro) per tutti, usando vaccini che sono intenzionalmente intrecciati con prodotti chimici per l’infertilità per aiutare a ridurre la popolazione.
  • La negazione dei servizi di assistenza sanitaria a coloro che sono etichettati come “negazionisti del clima“. Una versione di questo è già iniziata nel Regno Unito, dove alle persone accusate di “discorsi di odio” viene negata qualsiasi assistenza sanitaria e rimossi dagli ospedali .
  • Il dilagare dell’eutanasia forzata. “Il caso dell’uccisione della nonna”. Chiunque non lavori e non stia pagando le tasse attivamente sarà preso di mira per la risoluzione.
  • L’avvelenamento di massa della popolazione con un’implementazione accelerata del 5G che, secondo una ricerca pubblicata lo scorso anno su Environmental Research , provoca tutti i seguenti effetti per uccidere gli umani:


– Danno del DNA cellulare

– Conta degli spermatozoi / infertilità abbassati
– Effetti neuropsichiatrici (che fanno impazzire le persone)
– Apoptosi / morte cellulare
– Sovraccarico di calcio a livello cellulare
– Interruzione del sistema endocrimo
– Stress ossidativo e danno dei radicali liberi a tutte le cellule

Scopri di più sui “canali ionici collegati alla tensione” nel documento sopra linkato per capire perché l’esposizione al 5G e al Wi-Fi causa un sovraccarico di calcio delle cellule del corpo.

In sostanza, verrai indirizzato alla risoluzione tramite molteplici vettori di tossicità, infertilità, danno neurologico, ecc.,
E tutto verrà erogato tramite cibo, farmaci ed esposizione a campi elettromagnetici .

Mentre tutto ciò sta accadendo, i globalisti bloccheranno il sole e chiuderanno la fotosintesi su tutto il pianeta attraverso scie chimiche / geoingegneria che, tra l’altro, ridurranno drasticamente la capacità di produzione di energia dei pannelli solari in tutto il mondo. (Tanto per il mito della “energia verde“.)

In tutto, si tratta di un piano di geo-genocidio per uccidere la civiltà umana e “riavviare” l’intero pianeta senza che gli umani sopravvivano affatto.

A proposito, tutti questi stessi scienziati che propongono questo geo-genocidio sono assolutamente ignoranti dell’esistenza di schemi di geoingegneria , rischi per la salute del 5G, picchi di vaccini con prodotti chimici per l’infertilità , avvelenamento di massa deliberato dell’approvvigionamento alimentare di pesticidi e metalli pesanti, lo sviluppo continuo di ceppi virali di bio-armi ingegnerizzate, la censura delle cure naturali che promuovono la longevità, la scia chimica delle colture alimentari e altro ancora. Molti degli scienziati di oggi sono, a dir poco, le persone meno informate del pianeta quando si tratta di eventi reali che minacciano la civiltà umana.
Immaginate il loro shock quando si trovano ad essere eliminati con la stessa morte di massa che ora chiedono sia fatta per tutta l’umanità. Nessuno è al sicuro, nemmeno gli scienziati, fin quando la finta scienza del clima detta la politica del governo globale.

Leggi la vera scienza sul clima e l’anidride carbonica su Climate.news .

Guarda i video su clima e inquinamento nella pagina dei video sul clima su Brighteon.com .

*****

https://sadefenza.blogspot.com/2019/11/eco-genocidio-11000-scienziati-firmano.html

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

I vaccini se un ruolo hanno avuto è nella maggior diffusione delle epidemie, non nella scomparsa delle malattie, che, come per la peste bubbonica, sono sparite da sole (ciclo naturale di ogni fenomeno biologico)

VACCINI: COSA NON CONOSCIAMO? STORIA,TABELLE E GRAFICI MAI VISIONATI

 

Vaccini: Cosa non conosciamo? Storia,tabelle e grafici mai visionati

VACCINI: COSA CI È STATO OMESSO?

Nella letteratura medica, si esaltano da sempre le virtù della vaccinazione. Dopo aver letto questi libri, si rimane con l’impressione che nel corso del 1800 e nel 1900, esistessero piaghe rampanti che hanno provocato la morte di un numero eccezionale di persone, ma che grazie ai vaccini,successivamente la realtà cambiò.

Questo è certamente quello in cui da sempre abbiamo creduto. Questa “verità” nella società è come ben sappiamo, un dato di fatto.

(Roman Bystrianyk & Suzanne Humphries, MD)

“E ‘difficile sottovalutare il contributo della vaccinazione per il nostro benessere. È stato stimato che se non fosse per le vaccinazioni infantili (contro difterite, pertosse, morbillo, parotite, il vaiolo, e rosolia, nonché la protezione offerta dai vaccini contro il tetano, il colera, la febbre gialla, la poliomielite, l’influenza, l’epatite B, la polmonite batterica , e la rabbia) i tassi di mortalità dell’infanzia probabilmente sarebbero tra il 20 e il  50%.  Infatti, nei paesi in cui la vaccinazione non è praticata, i tassi di mortalità tra i neonati ed  i bambini piccoli rimangono in quel livello. “ [1]

Paul Offit parla nel suo recente libro “Deadly Choices – How the Anti-Vaccine Movement Threatens Us All” su come il vaccino contro la pertosse abbia ridotto le morti dalla malattia da 7.000 solo a 30.

“La pertosse  è un’infezione devastante. Prima del vaccino, erano circa trecento mila i casi di pertosse, causando settemila morti ogni anno (quasi tutti  bambini piccoli). Ora, a causa del vaccino contro la pertosse, meno di trenta bambini muoiono ogni anno a causa della malattia. Ma i tempi stanno cambiando. “[2]

normative-molteni-vernici-e1341828330578

Questo tipo di informazione si trova anche nelle riviste mediche. Un lungo studio sulla pertosse ed il vaccino contro la pertosse è stato pubblicato nel 1988 sulla rivista Pediatrics . Il primo paragrafo del documento afferma quanto segue:

“Negli Stati Uniti, la pertosse è stata controllata con successo mediante l’immunizzazione di massa di routine dei neonati e dei bambini. Nell’era prevaccino, ci sono stati dai 115.000 a 270.000 casi di pertosse e da 5.000 a 10.000 morti a causa della malattia ogni anno. Nel corso degli ultimi 10 anni, ci sono stati da 1.200 a 4.000 casi e 5-10 morti l’anno. “ [3]

Cosa significa questa affermazione? Grazie all’introduzione dei vaccini i morti sono diminuiti come pure i casi della malattia( in questo caso “grazie” al vaccino DTP).Chi crede a questa affermazione crede nella vaccinazione come beneficio,senza voler mettere in dubbio nulla.

QUALI SONO I DATI REALI ED EFFETTIVI? PERCHÈ NON DOVREMMO FIDARCI DI QUESTE AFFERMAZIONI? COSA DICONO LE TABELLE?

Il problema di queste affermazioni è che non sono supportate da prove. Quando guardiamo i dati effettivi, vediamo altro. Benché molte persone siano morte a causa della pertosse nella prima parte del 1900, dal momento dell’introduzione del vaccino, il tasso di morte negli Stati Uniti è diminuito di oltre il 90 per cento. Utilizzando la fonte che è stata il riferimento per affermare tutto questo sul giornale Pediatrics, vediamo che il calo delle morti dalla vetta è stato di circa il 92 per cento prima dell’introduzione del vaccino DTP. [4]

IL 92% DEL TASSO DI MORTE SI E’ RIDOTTO PRIMA DELL’INTRODUZIONE DEL VACCINO DTP

1a

Il numero effettivo di morti dal momento dell’introduzione del vaccino DTP era di circa 1.200 e non i 5.000 e 10.000 varie volte citati.

Un punto ulteriormente importante da notare è la riduzione della mortalità (per pertosse) ogni anno, a prescindere dall’introduzione di questo vaccino.Guardando i grafici evince questa realtà,l’introduzione del vaccino,non ha portato a nessuna tendenza al ribasso,questo fenomeno era fortunatamente iniziato prima.

Un’altra serie di dati a partire dall’inizio del 20° secolo, mostrano la mancata riduzione di mortalità dei vaccini ancora più drammaticamente. Qui si può vedere che il tasso di mortalità era sceso di oltre il 98% prima dell’uso nazionale della vaccinazione DTP nel 1950.

1b

L’Inghilterra iniziò con il mantenere le statistiche nel 1838 (62 anni prima erano state riunite le statistiche ufficiali statunitensi). Guardando questi dati, possiamo notare, che il tasso di mortalità per le malattie infettive era alto nel corso del 1800 ed è diminuito dalla metà del 1800 alla metà del 1900 arrivando quasi a zero. Guardando i dati di mortalità per pertosse in Inghilterra, i decessi sono diminuiti di oltre il 99% prima di qualsiasi vaccino.

I DECESSI DIMINUIRONO GIA’PRIMA DELL’INTRODUZIONE IN INGHILTERRA DI QUALSIASI VACCINO

1c

NEL CASO DEL MORBILLO, VEDIAMO UNA RIDUZIONE DEL TASSO DI MORTALITÀ DI QUASI IL 100 %

1d

I TASSI DI MORTALITÀ SONO DIMINUITI PRIMA DELLA VACCINAZIONE. NEL CASO DELLA SCARLATTINA E DI ALTRE MALATTIE INFETTIVE, I DECESSI SONO DIMINUITI QUASI A ZERO, SENZA ALCUNA VACCINAZIONE SU LARGA SCALA.

1cc

PURTROPPO, QUESTE CREDENZE ERRATE, HANNO DA SEMPRE PORTATO A FIDARSI DELLA VACCINAZIONE, CREDENDO A TUTTO CIÒ CHE CI VIENE DA SEMPRE PROPINATO,NON CHIEDENDO E NON VISIONANDO MAI DATI,GRAFICI O TABELLE COME QUESTE.

DA SEMPRE SI CREDE NELLA VIRTÙ DELLA VACCINAZIONE,LA QUALE HA DEBELLATO LE MALATTIE,SENZA RIFLETTERE SU ALTRI FATTORI,CHE IN REALTÀ HANNO CAUSATO LA MORTALITÀ A DIMINUIRE.

QUESTI FATTORI SONO L’IGIENE, I SERVIZI IGIENICO-SANITARI, LA NUTRIZIONE, IL DIRITTO DEL LAVORO,L’ ELETTRICITÀ, LA CLORAZIONE, LA REFRIGERAZIONE, LA PASTORIZZAZIONE, E MOLTI ALTRI ASPETTI CHE OGGI GENERALMENTE DIAMO PER SCONTATI COME PARTE DELLA VITA MODERNA.

IL MIGLIORAMENTO DEL TASSO DELLA MORTALITÀ AVEVA MOLTO POCO A CHE FARE CON LA MEDICINA.

UN RAPPORTO 1977 HA STIMATO CHE, NEL MIGLIORE DEI CASI, CIRCA IL3% DEL DECLINO DELLA MORTALITÀ PER MALATTIE INFETTIVE POTREBBE ESSERE ATTRIBUITO ALLE CURE MEDICHE MODERNE.


“In generale, le misure mediche (sia chemioterapici e profilattici) sembrano aver contribuito poco al calo generale della mortalità negli Stati Uniti dal 1900 circa-avendo in molti casi stati introdotti diversi decenni dopo un netto calo si era già messo in e non avere influenza rilevabile nella maggior parte dei casi. Più in particolare, con riferimento a questi cinque requisiti (influenza, polmonite, difterite, pertosse, la poliomielite e) per i quali il calo della mortalità appare sostanziale dopo il punto di intervento e sul presupposto improbabile che tutto questo calo è attribuibile alla intervento. . . si stima che al massimo 3,5 per cento del declino totale della mortalità dal 1900 potrebbe essere attribuita a misure mediche introdotte per le malattie considerate qui. “ [5]

L’enfasi del pensiero che i vaccini abbiano salvato l’umanità  è in parte costruita su questo pensiero radicato. Il fatto che le morti a causa delle malattie infettive siano diminuite  molto prima dell’introduzione e uso dei vaccini e antibiotici, viene del tutto ignorato.

Questo errore nello studio e nella ricerca ha creato una situazione dalla quale trarre insegnamento sulla cura giusta delle infezioni e malattie in maniera corretta,ma non è stata compresa; le percentuali continuano ad essere ignorate continuandoci a basare su quell’1% di probabilità di rischio con o senza vaccino. Ci basiamo sempre sulle “probabilità” e non sui dati.

Tuttavia,qualcuno continua ad affermare che non siano i vaccini la causa del caso della mortalità per le malattie infettive ma altro il quale “erroneamente” viene ignorato.

Non c’è la voglia di conoscere e sapere,capire in realtà come tutti questi fattori abbiano agito fino ad oggi.

Prendiamo la pertosse come esempio. Nel 1979 la Svezia abolì l’uso del vaccino DTP sulla base della non efficacia e pericolosità.

La paura, naturalmente, era l’aumento del tasso di mortalità in concomitanza ai tassi inferiori delle vaccinazioni.

Una lettera del 1995 di Victoria Romanus all’Istituto Svedese per il Controllo delle Malattie Infettive indicò che il tasso di mortalità per pertosse era vicino allo zero. La popolazione svedese era di 8,294,000 nel 1979 e 8,831,000 da 1995. Dal 1981 al 1993, otto bambini furono i casi registrati come decessi per pertosse.

Questo dato porterebbe ad una media di circa 0.6 bambini per anno deceduti a causa della pertosse. Questi numeri mostrano una grande disparità sui dati dei decessi che in Svezia erano approssimativamente di 1 su 13,000,000 in assenza del programma di vaccinazione nazionale. [6]

In un altro caso, la copertura vaccinale DTP in Inghilterra è scesa da circa il 78% fino al 30 o 40%  a causa delle preoccupazioni per la sicurezza del suddetto vaccino.

  • Gli anni 1976-1980 sono stati quelli in cui i tassi di vaccinazione avevano raggiunto il livello più basso.

Utilizzando le statistiche ufficiali, il numero dei decessi in quegli anni è pari a 35. Il numero dei decessi precedenti (nei cinque anni precedenti ovvero 1971-1975), mentre i tassi di vaccinazione erano più alti è pari a 55, ovvero circa 1,5 volte superiore rispetto a quando i tassi di vaccinazione erano più bassi. [7]

La triste verità è che la pertosse,è endemica ma non è scomparsa. Un enorme numero di persone contraggono ancora il Bordetella pertussis.

“Anche se la pertosse tradizionalmente è stata considerata una malattia dell’infanzia, è stato ben documentato quasi un secolo fa il riconoscimento della stessa come una tra le cause importanti di malattie respiratorie negli adolescenti e negli adulti, inclusi gli anziani. A causa di immunità calante, adulti e adolescenti possono contrarre la pertosse potendo capire se la si contrae naturalmente o tramite vaccinazione”. [8]

CONCENTRIAMOCI SU UN’ALTRA MALATTIA: IL MORBILLO.

Tenete a mente che nel 1963, quasi nessuno è morto da morbillo. Nel corso di quest’anno, l’intera New England aveva avuto solo cinque decessi (Maine: 1, New Hampshire: 0, Vermont: 3, Massachusetts: 0, Rhode Island: 1, Connecticut: 0) che sono stati attribuiti al morbillo. [9]

I morti per  asma (“asthma”) erano in realtà 56 volte maggiori ai decessi a causa del morbillo nel corso di tale anno.

Ma il declino dell’incidenza grazie al vaccino,come sostenitori sottolineano c’è stato? Ci sono alcuni grafici che si possono trovare su Internet che affermano una lieve diminuzione dell’incidenza.Guardando i dati di incidenza più completi, possiamo vedere un calo di incidenza nel 1963 in concomitanza  all’introduzione del vaccino contro il morbillo.

1e

L’incidenza del Morbillo ha subito un calo dopo 1963. Visionando il grafico ci chiediamo se questo calo abbia a che fare con l’introduzione e l’uso del vaccino.

Il primo vaccino contro il morbillo,conteneva il virus “ucciso”, ed era un vaccino contenente alluminio e formaldeide.

Uno studio del 1967 ha rivelato che il vaccino potrebbe causare la polmonite così come l’encefalopatia(infiammazione del cervello).

“La polmonite è un riscontro comune. La febbre è grave e persistente e il grado di mal di testa (quando presente), suggerisce un coinvolgimento del sistema nervoso centrale. In effetti è stato trovato un paziente, esaminato con EEG, e constatando un’attività anormale e disturbata del cervello (encefalopatia). I risultati spiacevoli riguardanti la suddetta vaccinazione erano imprevisti,ma il verificarsi di questi casi avrebbero dovuto imporre un maggiore controllo ed una restrizione sull’uso del medesimo. Ora il vaccino con virus inattivato per il morbillo,non dovrebbe essere più consigliato e somministrato”. [10]

I vaccini contenenti virus “uccisi” sono stati rapidamente accantonati. [11]

C’erano tuttavia dei problemi significativi anche con i vaccini contenenti virus “vivi”, verificando l’eruzione cutanea della malattia in circa la metà dei riceventi la vaccinazione (constatando sostanzialmente l’equivalente di un caso di morbillo).

Il 48% delle persone ha avuto eruzioni cutanee, e l’83% ha contratto febbre alta successiva all’iniezione.

Qui la domanda che ci chiediamo da tempo: Come mai un calo d’incidenza dei casi di morbillo così drastico dopo l’introduzione del vaccino nel 1963?

Nel 1960, ci si aspettava attraverso la vaccinazione l’immunità permanente; sappiamo bene che così non è mai stato.

“The United State Public Health Service” (Il Servizio Sanitario Pubblico) diede  licenza ad un nuovo vaccino contenente virus “vivi” contro il morbillo. Anche se diversi vaccini “vivi” furono concessi in licenza dal 1963, questo venne considerato dagli epidemiologi come “il miglior vaccino presente finora per ridurre al minimo gli effetti collaterali (trattando la tematica dell’”immunità a vita”). [12 ]


“Il morbillo, sarà quasi eradicato dalla maggior parte delle zone del paese tra un anno, i funzionari del Servizio Sanitario Pubblico degli Stati Uniti prevedono affinchè avvenga questo. Nonostante l’esistenza di più di 12 milioni di bambini suscettibili, la vaccinazione del “diritto” potrebbe spazzare via la malattia, secondo il dottor Robert J. Warren del Communicable Disease Center di Atlanta. “[13]

Dopo oltre dieci anni,l’obiettivo di eradicazione non è ancora stato raggiunto. Diverse le epidemie ripetute negli Stati Uniti.

“Nel 1989 la nuova teoria sulla mancata eliminazione di questa malattia,riguardava la non efficacia dei precedenti vaccini. Nel 1989 il Dr. Feigin del Texas Children Hospital dichiarò che il vaccino del 1963 “non era ampiamente efficace”;medesima idea per il vaccino del 1967  affermando la perdita dell’efficacia se non adeguatamente refrigerato”. [14]

Nello stesso anno, dopo l’uscita e l’uso dei tre tipi di vaccini contro il morbillo,gli scienziati dichiararono che una sola dose non sarebbe stata efficace e di farne conseguenzialmente due. Essi inoltre raccomandarono la vaccinazione a tutte le persone al di sotto dei 32 anni spiegando l’inefficacia delle precedenti ricevute.

  • Quindi si può parlare di calo dell’incidenza del morbillo prima del 1963? Guardando i dati di incidenza di morbillo, la linea di tendenza mostra che l’incidenza era in declino.

1f


Infatti, se si fosse mantenuta quella linea di tendenza,avremmo visto il calo dell’incidenza del morbillo toccare lo zero, intorno agli anni 2000.

Questo è in realtà l’anno in cui il CDC  dichiarato l’eliminazione del morbillo dagli Stati Uniti.

Quindi sono stati tutti questi vaccini la motivazione dell’affrontare e dell’aver affrontato tutti li sforzi,i costi e tutte le reazioni avverse? Tutto questo per una malattia considerata mite in quegli anni?

Quando si ascoltano discorsi sulla vaccinazione, viene spesso propinata la storia della stimolazione anticorpale; ovvero la stimolazione degli anticorpi crea una “memoria della malattia” mettendo il corpo nelle condizioni di saperla affrontare “evitandola” in un futuro.

Bisognerebbe conoscere il Sistema Immunitario poiché non basta sapere cosa siano gli anticorpi per capirne bene il suo funzionamento. Il sistema immunitario è un molto complesso, un’entità ancora poco compresa, composto di molte linee cellulari diverse, ciascuna produce diverse sostanze chimiche che vengono rilasciate nel sangue. Queste sostanze chimiche sono utilizzate dal corpo e sono influenzati da età, stress, stato nutrizionale, ambiente, e tutta una serie di fattori che vengono capiti a malapena.

“. . . il sistema immunitario rimane una scatola nera “, dice Garry Fathman, MD, professore di immunologia e reumatologia e direttore associato dell’Istituto di Immunologia, Trapianti e infezione.

E ‘incredibilmente complesso; ci sono almeno 15 diversi tipi di cellule interagenti che rilasciano decine di differenti molecole nel sangue per comunicare tra loro e per combattere.

All’interno di ciascuna di queste cellule siedono decine di migliaia di geni la cui attività può essere alterata per età, l’esercizio fisico, l’infezione, stato vaccinale, la dieta, lo stress, e altro . Questo e molto altro,e noi non conosciamo quello che la maggior parte di loro  fanno, o dovrebbero fare. . . “ [15]


Sistema

Il sistema immunitario è tradizionalmente diviso nel sistema immunitario umorale (coinvolto con anticorpi) e ilsistema immunitario cellulare che non comporta anticorpi ma comporta l’attivazione di varie cellule, come cellule killer naturali.

Quello che sappiamo è che, contrariamente alla credenza popolare, gli anticorpi non sono necessari per la guarigione dal morbillo.

“. . . bambini con carenza di anticorpi,contraggono abbastanza banalmente malattie come il morbillo,attraversano la caratteristica eruzione cutanea e poi un recupero normale. Inoltre, esse non sono eccessivamente inclini alla reinfezione. Sembra quindi che l’anticorpo del siero, comunque in qualsiasi quantità, non serva  per impedire l’eruzione cutanea,né  il normale recupero dalla malattia,né per impedirne la reinfezione. “ [16]

I BAMBINI CON UN DEFICIT DI PRODUZIONE DI ANTICORPI (AGAMMA-GLOBULINEMIA), RECUPERANO NORMALMENTE DAL MORBILLO PROPRIO COME I PRODUTTORI DI ANTICORPI NORMALI, E CIÒ È STATO RICONOSCIUTO FIN ALLA FINE DEL 1960. MA LA RISPOSTA ANTICORPALE È DAVVERO L’UNICA COSA DI CUI SI PARLAVA ENFATIZZANDO LA BUONA CAUSA DEI VACCINI.

“UNA DELLE SCOPERTE PIÙ SCONCERTANTI IN MEDICINA CLINICA, FU LA CONSTATAZIONE CHE I BAMBINI CON CONGENITA AGAMMA-GLOBULINAEMIA,CONTRAEVANO IL MORBILLO IN MANIERA NORMALE,MOSTRANDO LA CONSUETA SEQUENZA DI SINTOMI E RECUPERO,OLTRE AD IMMUNITÀ “. [17]


Per visualizzare il seguente video cliccare sulla fonte

http://www.omsj.org/blogs/hood12nov

 


COME FA LA NUTRIZIONE A GIOCARE UN RUOLO NELLA MALATTIA?

  • Scoperto nel 1920, la vitamina A fu soprannominata la vitamina “anti-infettiva”. Essa sola ha un enorme impatto sulle morti per morbillo. Negli anni 1990, una riduzione della mortalità dal 60 al 90%  è stata confermata nei casi di ospedalizzazione per morbillo nei paesi poveri con somministrazione di Vitamina A.

“Analisi combinate hanno mostrato che dosi massicce di vitamina A somministrate ai pazienti ricoverati con morbillo, siano state associate ad una riduzione di circa il 60% del rischio di mortalità generale, e con una riduzione di circa il 90% tra i neonati. La somministrazione di vitamina A ai bambini che hanno sviluppato una polmonite prima o durante l’ospedalizzazione, ha ridotto la mortalità di circa il 70% rispetto ai bambini di controllo. “ [18]

Il consumo di frutta e verdura ricchi di vitamina C è stato un altro fattore di riduzione delle malattie e riduzione della mortalità. Esperimenti effettuati nel 1940 hanno dimostrato che la vitamina C è efficace contro il morbillo, soprattutto se usato in dosi più elevate.

“Durante un’epidemia [di morbillo] la vitamina C è stata usata per la profilassi e tutti quelli che hanno ricevuto fino a 1000 mg. ogni sei ore, per via endovenosa o intramuscolare, erano protetti dal virus. Dato per bocca, 1000 mg. in succo di frutta ogni due ore non era protettiva se non è stato dato tutto il giorno. Si è inoltre riscontrato che 1000 mg. per bocca, 4-6 volte al giorno, potrebbe modificare l’attacco; con la comparsa di macchie di Koplik e febbre, se l’amministrazione è stata aumentata a 12 dosi ogni 24 ore, tutti i segni e sintomi sarebbero scomparsi in 48 ore. “ [19]

Nei primi anni del 1900, altri trattamenti sono stati utilizzati con successo per il morbillo. Nel 1919 il Dr. Drummondha affermato che l’olio di cannella sia una profilassi efficace contro il morbillo.

“E ‘stata la mia pratica, quella di prescrivere in caso di morbilità,l’olio di cannella.Nella maggior parte dei casi la persona così trattata non ha contratto la malattia,e quando c’era,la forma era molto lieve. “ [20]

Nutrizione e altri fattori hanno un grande impatto sul morbillo, quindi perché  dare merito alla vaccinazione?

Uno studio del 2009 pubblicato in Proceedings della Royal Society, ha studiato quello che potrebbe accadere conseguentemente al calo dell’immunità nonostante la vaccinazione nei bambini.

“Possiamo prevedere che la vaccinazione avrà due effetti contrastanti. . . si ridurrà il numero dei neonati suscettibili,avendo perciò alcuni benefici di salute pubblica, riducendo il numero dei casi nei bambini. Tuttavia, questa riduzione porterà ad una riduzione nel promuovere e quindi una maggiore suscettibilità alle infezioni nelle classi di età più avanzata. Quando                       l’ immunità diminuisce, la vaccinazione ha un impatto molto più limitato dal numero medio di casi.Per alti livelli di vaccinazione (superiore all’80%) e livelli moderati di immunità calante (maggiore di 30 anni), i cicli di epidemia di grandi dimensioni possono essere indotti. “ [21]

Uno studio del 1984 [22] ha riferito che entro il 2050, la proporzione di persone suscettibili al morbillo possa essere maggiore.

A causa della zelanti polarizzazione pro-vaccino che permea la società, le vere forze che hanno spinto il maggiore calo dei decessi per malattie infettive non sono riconosciute.


Bibliografia:

1. Irwin W. Sherman, Twelve Diseases That Changed Our World, 2007, p. 66.
2. Paul A. Offit, MD, Deadly Choices—How the Anti-Vaccine Movement Threatens Us All, 2011, p. xii.
3. James D. Cherry, MD MSc; Philip A. Brunell, MD; Gerald S. Golden, MD; and David T. Karzon, MD, “Report on the Task Force on Pertussis and Pertussis Immunization—1988,” Pediatrics, June 1988, vol. 81, no. 6, Part 2, p. 939.
4. Historical Statistics of the United States Colonial Times to 1970 Part 1, Bureau of the Census, 1975, pp. 77.
5. John B. McKinlay and Sonja M. McKinlay, “The Questionable Contribution of Medical Measures to the Decline of Mortality in the United States in the Twentieth Century,” The Milbank Memorial Fund Quarterly, Health and Society, vol. 55, no. 3, summer 1977, p. 425.
6. Letter from Victoria Romanus, MD, PhD, Department of Epidemiology Swedish Institute of Infectious Disease Control, Stockholm Sweden, August 25, 1995.
7. Record of Mortality in England and Wales for 95 Years as Provided by the Office of National Statistics, 1997; Health Protection Agency Table: Notification of Deaths, England and Wales, 1970–2008.
8. Edward Rothstein, MD, and Kathryn Edwards, MD, “Health Burden of Pertussis in Adolescents and Adults,” Pediatric Infectious Disease Journal, vol. 24, no. 5, May 2005, p. S44.
9. Vital Statistics of the United States 1963, Vol. II—Mortality, Part A, pp. 1–18, 1–19, 1–21.
10. Vincent A. Fulginiti, MD; Jerry J. Eller, MD; Allan W. Downie, MD; and C. Henry Kempe, MD, “Altered Reactivity to Measles Virus: Atypical Measles in Children Previously Immunized with Inactivated Measles Virus Vaccines,” Journal of the American Medical Association, vol. 202, no. 12, December 18, 1967, p. 1080.
11. “Measles Vaccine Effective in Test—Injections with Live Virus Protect 100 Per Cent of Children in Epidemics,” New York Times, September 14, 1961.
12. “Thaler to Hold State Senate Hearing to Find Fastest Way to Expedite Plan,” New York Times, February 24, 1965.
13. Jane E. Brody, “Measles Will Be Nearly Ended by ’67, U.S. Health Aides Say,” New York Times, May 24, 1966.
14. Lisa Belkin, “Measles, Not Yet a Thing of the Past, Reveals the Limits of an Old Vaccine,” New York Times, February 25, 1989.
15. B. Goldman, “The Bodyguard: Tapping the Immune System’s Secrets,” Stanford Medicine, summer 2011.
16. P. J. Lachmann, “Immunopathology of Measles,” Proceedings Royal Society of Medicine, vol. 67, November 1974, p. 1120.
17. “Measles as an Index of Immunological Function,” The Lancet, September 14, 1968, p. 611.
18. Wafaie W. Fawzi, MD; Thomas C. Chalmers, MD; M. Guillermo Herrera, MD; and Frederick Mosteller, PhD, “Vitamin A Supplementation and Child Mortality: A Meta-Analysis,” Journal of the American Medical Association, February 17, 1993, p. 901.
19. Fred R. Klenner, MD, “The Treatment of Poliomyelitis and Other Virus Diseases with Vitamin C,” Southern Medicine & Surgery, July 1949.
20. “Cinnamon as a Preventive of Measles,” American Druggist Pharmaceutical Record, New York, November 1919, p. 47.
21.J. M. Heffernan and M. J. Keeling, “Implications of Vaccination and Waning Immunity,” Proceedings of the Royal Society B, vol. 276, 2009.
22. D. L. Levy, “The Future of Measles in Highly Immunized Populations: A Modeling Approach,” American Journal of Epidemiology, vol. 120, no. 1, July 1984, pp. 39–48.


Aggiornamento Fonti Ottobre 2015

“Interventions with vaccines and vitamin A have non-specific effects on child survival, i.e. effects not explained by prevention
of specific diseases or deficiency”

La maggior parte degli interventi eseguiti nell’infanzia (vaccinazioni, vitamine,micronutrienti etc) nei paesi a basso reddito, sono stati creati per una vita “migliore”.
Tuttavia, di solito questi interventi sono stati studiati e perciò conosciuti SOLO sugli effetti specifici e NON per i loro effetti complessivi sulla morbilità e mortalità.

In molte situazioni infatti, gli effetti sulla popolazione sono stati molto diversi dalle aspettative.
Come mai?
In realtà le aspettative sono una cosa,le osservazioni un’altra : il sistema immunitario previene di per sè,molto più che attraverso qualsiasi intervento esterno.

http://ije.oxfordjournals.org/content/43/3/645.abstract?sid=55d57633-466b-4d47-b82c-dc2e8207a662

PDF gratuito ed accessibile

http://ije.oxfordjournals.org/content/43/3/653.full.pdf+html

FONTE

  • WWW.OMSJ.ORG
Pubblicato in Uncategorized | 1 commento